Mercoledì, 19 Settembre, 2018

Istat fotografa disoccupazione in crescita in Sicilia: Catania e Messina le peggiori

Per il terzo anno consecutivo cala la disoccupazione Nel 2017 diminuisce la disoccupazione, ma al Sud il tasso è il triplo del Nord
Esposti Saturniano | 13 Marzo, 2018, 13:09

A ciò corrisponde un calo del tasso di disoccupazione di 0,5 punti (dall'11,7% del 2016 all'11,2 del 2017). L'istituto di statistica spiega che si tratta del terzo calo consecutivo e del livello più basso degli ultimi quattro anni. Il numero delle persone in cerca di un lavoro si riduce di oltre 100mila unità (-105mila, -3,5%). Nel mezzogiorno i disoccupati sono ancora molti, il 19.4% della popolazione, mentre al nord sono appena del 6.9%, contro il 10% del centro.

E' il quarto anno consecutivo che l'occupazione cresce, salendo nel 2017 dell'1,2%, ovvero di 265mila unità.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Nel quarto trimestre del 2017 l'occupazione presenta una lieve crescita congiunturale (+12 mila, 0,1%), dovuta all'ulteriore aumento dei dipendenti a termine (+57 mila, +2,0%) a fronte del calo di quelli a tempo indeterminato (-25 mila, -0,2%) e degli indipendenti (-20 mila, -0,4%). La riduzione della disoccupazione e del relativo tasso riguarda invece più gli uomini (-4,8% e -0,6 punti) in confronto alle donne (-2,0% e -0,4 punti) mentre il calo dell'inattività è più consistente per la componente femminile.

Nel IV trimestre del 2017 dopo un aumento ininterrotto dal 2010 diminuisce il lavoro a tempo parziale (-61.000) mentre cresce quello a tempo pieno (+340.000).

Il 2017, nel complesso, si caratterizza per un nuovo aumento dell'occupazione - sia nei valori assoluti sia nel tasso - che coinvolge anche i giovani di 15-34 anni. La riduzione della disoccupazione è più forte per i più giovani in confronto ai 35-49enni mentre per gli ultra 50enni aumenta sia il numero di disoccupati sia il tasso di disoccupazione. Inoltre, al forte calo dei disoccupati si associa la diminuzione del numero di inattivi. Nelle regioni del Centro il tasso di occupazione cresce soprattutto in Lazio e Toscana (+1,0 e +0,7 punti), dove l'indicatore supera anche il livello del 2008.

Nella città di Palermo la disoccupazione diminuisce del 3,8%, mentre aumenta a Messina e Catania, rispettivamente +3,2 e +1,6 punti. Lo rende noto l'Istat. L'occupazione, nella media del 2017, è aumentata per il quarto anno consecutivo e il tasso di occupazione è salito al 58%, il livello più alto dal 2009. Il tasso di inattività per gli stranieri scende più tra gli uomini e per gli italiani più tra le donne.

Altre Notizie