Martedì, 18 Dicembre, 2018

Vaccini obbligatori, Iss: "superata soglia 95%, obbiettivo raggiunto"

Vaccini, Rezza (Iss): «Decreto funziona, superata soglia del 95%» Vaccini obbligatori, Iss: «superata soglia 95%, obbiettivo raggiunto»
Evangelisti Maggiorino | 12 Marzo, 2018, 18:53

Sono elevate le percentuali relative alla vaccinazione.

"Le vaccinazioni sono aumentate e questo era l'obiettivo del decreto, non punire i genitori inadempienti - ha aggiunto Rezza - perché i vaccini sono innanzitutto un diritto oltre che un dovere". "Per l'esavalente siamo sopra il 95% dei bimbi vaccinati, quindi la soglia fatidica che permette l'immunità di gregge è stata raggiunta".

L'esavalente, riguardante i casi di difterite, tetano, epatite B, polio, pertosse, aveva toccato quota 93%, un valore ritenuto bassissimo. Dal Comune spiegano che sono una decina i bimbi che risultano non in regola, ma 5-6 erano assenti da scuola già dalla fine della scorsa settimana forse per l'influenza.

Tuttavia a Milano si sono registrati quattro bambini fino a sei non in regola con la documentazione sulle vaccinazioni, per cui non hanno potuto usufruire dei servizi degli asili nido e delle scuole materne. Il dato arriva dal direttore scolastico provinciale di Cagliari, Luca Cancelliere, relativamente al sud Sardegna, città metropolitana, Sulcis Iglesiente e Medio Campidano. "Si tratta di quattro differenti casi - spiega la dirigente Elvira Tonti - due in via di risoluzione perché provocati da una semplice dimenticanza che sarà risolta già da domani. Gli altri due invece per il rifiuto dei genitori di vaccinare i figli". Quanto alle sanzioni "sono uguali in tutte le regioni mentre le procedure applicative per la verifiche delle documentazioni possono variare da regione a regione, ma non c'è stata una proroga delle scadenze dei termini a livello ministeriale". Nella sede della Pisana in Regione Lazio, si sono incontrati i consigliere rieletto Davide Barillari (M5S) e il 'coordinamento no obbligo Lazio' che si batte contro l'obbligatorietà dei vaccini sancita dalla nuova legge.

Altre Notizie