Giovedi, 19 Luglio, 2018

Spalletti a ITV: "Fare meglio per arrivare nelle prime 4"

Dries Mertens Inter-Napoli SSC Napoli, Lombardo: “Sarri ha chiesto scusa alla giornalista”
Cacciopini Corbiniano | 12 Marzo, 2018, 17:24

Gentili lettrici e lettori di CalcioNapoli24, benvenuti alla diretta testuale di Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter.

"Sono soddisfatto perché ho visto la mia squadra impegnata e quando accade questo io sono sempre soddisfatto". La battuta del toscano prima ha suscitato risa in sala stampa, poi ha fatto riflettere, da contrasto in una settimana di lotte e manifestazioni per il ruolo delle donne del mondo.

Infine un retroscena su un accorgimento tattico: "Perché ho invertito Cancelo e D'Ambrosio nella ripresa?"

Chiosa finale sul mancato imprinting dell'allenatore alla squadra: "Spallettismo assente?" Il Napoli da trasferta allunga la propria imbattibilità (23 vittorie e 4 pareggi, l'ultimo ko risale ad ottobre 2016), ma lo 0-0 con l'Inter - in questa fase del campionato - può considerarsi un'ulteriore mazzata al sogno Scudetto, nonostante 10 partite da giocare (tra cui lo scontro diretto di Torino) e 30 punti ancora in palio. Un passo in avanti rispetto alle ultime uscite, ma il calcio spettacolo è un'altra cosa. Troppe volte, come stasera, si riparte dal portiere. Dobbiamo fare meglio se vogliamo arrivare nelle prime quattro posizioni, se va dentro il colpo di testa anziché finire sul palo abbiamo vinto ma per gli episodi, la qualità l'ha esibita il Napoli e noi meno. Abbiamo affrontato una squadra forte su un campo non semplice, dando una risposta molto buona a una sconfitta e con una squadra così forte non era scontato. Non abbiamo concesso niente ad una squadra forte, probabilmente l'attenzione difensiva ci è costata qualcosa in chiave offensiva, mentre nel secondo tempo abbiamo attaccato di più ed abbiamo sbagliato due rigori in movimento. Infine sull'errore di Insigne sotto porta.

Il colmo ieri sera, nella conferenza stampa del dopo partita, quando ha condito via -in un salone dove al suo posto si è seduta gente come Rocco, Liedholm, Trapattoni, Herrera, Fergusson e Guardiola- una giornalsta e la sua domanda con "Sei una donna, sei carina e non ti mando a fare in culo per questi due motivi". Spalletti aveva recuperato Icardi, rinunciando a Borja Valero e Vecino, schierando dall'inizio Brozovic e Rafinha.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan (88' Rog), Jorginho, Hamsik (69' Zielinski); Callejon, Mertens (85' Milik), Insigne.

Altre Notizie