Lunedi, 18 Giugno, 2018

Tottenham Juventus, stampa celebra Signora d'Europa

Intervista Harry Kane: Champions League 2018, Tottenham-Juventus in diretta live / Probabili formazioni, risultato e pagelle 7 marzo
Cacciopini Corbiniano | 12 Marzo, 2018, 14:24

Signora di Wembley! La Juventus ribalta il Tottenham con l'uno-due ferale griffato Higuain-Dybala, in soli 3 minuti nella ripresa, e vola ai quarti di Champions League.

Quando mancavano meno di 30 minuti al termine del ritorno degli ottavi di finale di Champions League, la Juventus era data come eliminata dalla maggior parte degli addetti ai lavori. Le due squadre, in un match privo di qualsiasi contenuto tecnico o agonistico, danno vita a una gara scialba che permette al Liverpool di evitare inutili sprechi di energie ed eventuali infortuni e al Porto di salvare almeno la faccia dopo la batosta subita tra le mura amiche.

Il Tottenham si riversa in avanti alla disperata ricerca della rete che trascinerebbe la partita ai supplementari. Ci sono partite da discutere e partite davanti a cui bisogna inchinarsi perché il risultato è più importante di tutto. C'è da fare i complimenti a tutti per quello che stiamo facendo da anni. "Il Tottenham ha grande qualità e credo che i ragazzi abbiano fatto una bella impresa". A loro manca ancora un pelo per vincere queste partite e un trofeo, a loro manca questa scintilla forse, noi abbiamo sfruttato la nostra esperienza. Io sono orgoglioso, abbiamo dominato la Juventus.

Al 15′, poco prima della svista arbitrale sul fallo di Vertonghen, una perla di Kane che ha superato Chiellini e scartato Buffon in uscita, ma il pallone è finito sull'esterno della rete.

Ma la Juve di ieri sera ha battuto anche il Commissario Montalbano della sera prima su Raiuno (la replica dell'episodio "Un Covo di Vipere" è stata vista da una media di poco superiore ai 6 milioni di spettatori, pari al 24,8% di share) stabilendo anche il record stagionale di ascolti riguardanti l'evento sportivo più visto in tv. Tante le big presenti tra le magnifiche 8, ma l'allenatore ha già le idee chiare: "L'unica che non vorrei incontrare è il Barcellona". La Juve ora si chiude e tenta di ripartire, Pochettino inserisce Lamela e insiste sulla fascia con Davies e Son: ma i nuovi Leoni di Wembley, trascinati da Chiellini, mettono a segno l'impresa.

Altre Notizie