Lunedi, 18 Giugno, 2018

Festa della donna: il ricordo delle grandi protagoniste femminili della storia

Redazionali Festa della Donna con il Conte Max alla Fattoria La Principina
Deangelis Cassiopea | 10 Marzo, 2018, 21:17

Non c'è niente da festeggiare.

Vediamo in dettaglio il significato dell'8 Marzo, per poi passare alle principali iniziative della giornata. Nel 1978 troviamo sul giornale Il Secolo XIX che l'episodio era successo a Chicago, mentre, qualche anno dopo, nel 1980, La Repubblica scriveva che l'incendio era successo a Boston nel 1898. A fronte di questo quadro negativo esiste un movimento quotidiano, lavorativo, fatto di relazioni affettive e di solidarietà concrete, che fa evolvere, seppure lentamente e contraddittoriamente, la tendenza a diffondere la pratica dell'uguaglianza di genere ovunque ne ricorra l'esigenza coralmente sentita.

Ebbene, da tutte le ricerche effettuate non esistono prove e documenti che confermino questo orribile episodio.

Nell'ambito delle manifestazioni per la Giornata mondiale della donna il sindaco di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi, ha partecipato al convegno "La legalità è donna" che si è svolto ieri presso l'I.C Giovanni XXIII.

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, l'Associazione di Volontariato Bagliori di Luce di Flumeri festeggia la ricorrenza con l'iniziativa "Ma la donna no". Tre anni più tardi fu celebrata di nuovo in questa data. Anche perché ci sarebbe da discuterne. Sono le donne che adorano un weekend al mare o una passeggiata in montagna, tanto basta per trovare sollievo dagli affanni quotidiani. Le donne sono ancora poco rappresentate. Ma le donne devono anche aiutare loro stesse smettendo di "raccontarsi una storia" diversa da quella che può capitare di vivere.

Le donne sono servite, in tutti questi secoli, come specchi che possiedono il potere magico e delizioso di riflettere la figura di un uomo a due volte la sua grandezza naturale.

Perché se è vero che salire un gradino è questione di pochi istanti, è altrettanto vero che quel gradino è figlio di mille e più passi. Infatti, in quell'anno, le donne hanno conquistato il diritto di voto anche in Italia. Le donne sono belle e brutte. Soprattutto in alcune zone del mondo in cui certe ataviche abitudini, camuffate da qualche giustificazione pseudoreligiosa, relegano le donne a ruoli mortificanti e indegni della stessa condizione umana.

Davanti alla mitologia greca, dove Afrodite nasce dalla spuma del mare, il cristianesimo fa nascere Eva da una costola di Adamo: in altri termini Eva partorita da Adamo, così come Atena partorita dal cervello di Zeus, è la, l'appropriazione mistificata, da parte dell'uomo, dello specifico femminile della procreazione e della maternità, per lui irraggiungibili. Le Donne sono madri per definizione e Accolgono, Accudiscono, Amano e hanno finito la pazienza. "Buona festa delle donne alle mie donne preferite: la mia famiglia".

Il tema della campagna è quello dell'empowerment femminile. vive tra l'offline (sulla stampa) e l'online (sui social di NOW TV), prende spunto dalle scene più iconiche di alcuni film che amiamo tantissimo, scene dalle quali è stata rimossa la protagonista femminile. Uno sciopero per denunciare "il dato spaventoso delle molestie e dei ricatti sessuali sul lavoro". E di ogni essere umano civile.

Altre Notizie