Lunedi, 18 Giugno, 2018

Oscar 2018: La Forma dell'Acqua e tutti gli altri vincitori

Oscar 2018, l'emozione e la gioia di Guillermo Del Toro: «Io sono un immigrato» Tutti i vincitori dell'Oscar 2018
Deangelis Cassiopea | 10 Marzo, 2018, 10:02

"Chiamami con il tuo nome" di Luca Guadagnino si è invece guadagnato il premio per miglior sceneggiatura non originale.

Premio quasi scontato a "Coco" (Disney-Pixar) come miglior film di animazione, mentre miglior corto animato è "Dear Basketball", di Glen Keane insieme all'ex star Nba Kobe Bryant. Anche nella gara per la miglior interpretazione femminile le attrici che si contendevano il premio hanno dato il meglio di sé.

Ebbing-Missouri
L’attrice in una scena del film Tre manifesti a Ebbing Missouri

Una serata senza colpi di scena, priva di spunti polemici che nell'idea del presentatore Jimmy Kimmel aveva il compito di restituire gioia e speranza a un universo scosso da diversi scandali.

Frances McDormand: il suo discorso resterà nella storia degli Oscar. Restano a bocca asciutta anche Denzel Washington e il giovanissimo attore francese Timothée Chalament, candidato per il ruolo nel film del nostro Luca Guadagnino "Chiamami con il mio nome". L'altra, sulla statuetta Oscar: "È l'uomo perfetto: tiene le mani a posto, non dice parolacce, non ha neanche il pene: è il simbolo del tipo di uomo di cui abbiamo bisogno oggi". Lo skatch più divertente, così come lo scorso anno, ha visto un manipolo di attori sorprendere l'ignaro pubblico del Chinese Theatre con un apparizione e la distribuzione di un panino lunghissimo. Se il film di del Toro trasfigura in toni fiabeschi e fantastici il proprio racconto romantico, l'esordio dell'afroamericano Jordan Peele, Get Out - Scappa, premiato per la miglior sceneggiatura originale, usa gli schemi di un horror al cardiopalma per raccontare le latenti tensioni razziali statunitensi e le loro radici storiche. Per lo stesso film, anche l'Oscar al Miglior attore non protagonista, Sam Rockwell, poliziotto razzista e pasticcione ma capace a modo suo di riscattarsi. Elisa si avvicina sempre di più al "mostro", costruendo con lui una tenera complicità che farà seriamente preoccupare i suoi superiori. Ma non solo: allenamento con il personal trainer Alexis Seletzky a 500 dollari l'ora, consulenze gratuite da nutrizionisti e dentisti, trattamenti termali, cerotti ascellari per nascondere il sudore, lezioni di cucina con chef, la Petcube per i video con cani e gatti, kit di prodotti contro l'invecchiamento della pelle, il rossetto che cambia tonalità firmato Blush & Whimsey e molto altro. La mia casa, la mia famiglia e ora questo Oscar. ha concluso ringraziando la madre, "più anziana degli Oscar".

Altre Notizie