Lunedi, 16 Settembre, 2019

Marchionne, ibrido primo Suv di Ferrari

Marchionne contro Liberty Media “Non capisce un tubo se rendono tutta la F1 uguale addio Ferrari” F1, Marchione 'prende a schiaffi' Liberty Media: “non capiscono un tubo, se la Ferrari non si distingue dalle altre…”
Cacciopini Corbiniano | 06 Marzo, 2018, 21:39

Il presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, in conferenza da Ginevra non le manda a dire a Liberty Media e ribadisce l'intenzione della Ferrari di andare a correre altrove se le nuove regole dei padroni della Formula 1 non lo dovessero soddisfare. Non vogliamo che questo DNA sia diluito da ragioni commerciali e di spettacolo. A noi interessano gli aspetti tecnici e credo che di questo Liberty non capisca un tubo.

Marchionne si mette quindi di traverso rispetto al tentativo di "omologazione" dei padroni della Formula 1, una scelta che non rispecchierebbe la vera anima di questa sport, e soprattutto, la vera anima della Ferrari. Parole e musica di Sergio Marchionne, presidente della Ferrari. Se Ferrari non si distingue dalla Mercedes, non mi interessa.

"Se alla fine non riusciamo a distinguere un concorrente dall'altro, se le Ferrari non si distinguono dai concorrenti - ha ribadito Marchionne - non mi interessa: le teniamo a casa e andiamo a fare qualcos'altro". "L'obiettivo è ovviamente di restare e io mi sto impegnando in tal senso, ma l'accordo deve arrivare da entrambi le parti e con Ross Brown purtroppo non abbiamo ancora chiarito le questioni tecniche". Il pensiero c'è, ma non siamo pronti. "Sono più rilassato. Questi ragazzi sembrano più nel controllo di quanto erano". Marchionne, nonostante sia concentrato sul futuro, non perde di vista anche il presente con il campionato mondiale che sta per iniziare e che potrebbe riportare a Maranello un titolo che manca ormai da 10 anni: "Non ho la paura dello scorso anno, ora è impossibile giudicare la Mercedes, dobbiamo vederla in pista, sulla power unit abbiamo lavorato bene, sono tranquillo". A chi gli chiedeva sulla probabilità di vittoria nella prossima stagione, il numero uno di Maranello ha risposto: "Il 51%".

Altre Notizie