Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Oscar 2018: trionfa Guillermo Del Toro, un Oscar anche per l'Italia

La Notte degli Oscar su Sky La notte degli Oscar 2018 in diretta su Sky cinema e TV8: quando vederla Featured
Acerboni Ferdinando | 06 Marzo, 2018, 14:51

Guillermo del Toro ha centrato perfettamente un ritratto di donna dalle molteplici sfaccettature, immergendo la sua Elisa in una storia di amore eroico, di riscatto e di liberazione, il genere di parabola ascendente verso la felicità che scalda il cuore e ci trasmette un potentissimo messaggio di speranza. Il film "Chiamami con il tuo nome" dell'Italiano Luca Guadagnino ha vinto un importante Oscar per la miglior sceneggiatura non originale scritta dall'89enne James Ivory.

Non è quindi casuale che Guillermo del Toro accetti il premio per Miglior film e per Miglior regia facendo riferimento alle proprie origini messicane, senza per questo sminuire la maestria, il talento e la fantasia di un autore che merita senza dubbio tutti i riconoscimenti che ha ottenuto. Miglior attrice non protagonista, infine, AllisonJanney, in "Tonya", il film sulla pattinatrice TonyaHarding.

L'America si è passata una mano sul cuore raccogliendo la forza per tradire l'istinto, che in novant'anni quasi mai ha assecondato la parte sognante dell'umanità, preferendo il lato oscuro. Due Oscar anche al film L'ora più buia uno per il make up e uno a Gary Oldman miglior attore per il suo spettacolare Winston Churchill.

Ecco tutti i premi Oscar 2018. consegnati al Dolby Theatre di Los Angeles.

Oscar, vince la "Forma dell'acqua".

Miglior attore non protagonista a Sam Rockwell, Tre manifesti a Ebbing, Missouri.

L'anno passato infatti Warren Beatty e Faye Danaway erano stati incaricati di consegnare l'Oscar al miglior film dell'anno ma per errore avevano annunciato che il vincitore fosse La La Land.

Miglior documentario a Icarus di Bryan Fogel e Dan Cogan.

Miglior film straniero al cileno A Fantastic Woman.

Ci prova e ci riprova il buon Christopher Nolan, ma puntualmente i suoi film si fermano agli Oscar tecnici: Dunkirk si porta a casa i premi per il montaggio, il sonoro e il montaggio sonoro. Così come la sconfitta annunciata di Il filo nascosto, il film più bello (per una volta, aggettivo assolutamente pertinente) tra quelli in gara.

Miglior film animazione a Coco di Lee Unkrich e Darla K. Anderson.

Infine un altro film ambizioso, "Blade Runner 2049", del canadese Denis Villeneuve, sequel celebre cult movie di Ridley Scott ha vinto due statuette per gli effetti speciali e per la fotografia ad opera del grande operatore Roger Deakins.

Altre Notizie