Domenica, 20 Ottobre, 2019

Salvini ad Arcore: adesso tocca a me con il centrodestra

Salvini il centrodestra è la coalizione che deve governare Elezioni, i risultati in diretta: M5S in testa, Lega alla pari con FI
Evangelisti Maggiorino | 06 Marzo, 2018, 13:31

Ma da casa 5 stelle Luigi Di Maio stoppa Salvini dopo aver ringraziato gli 11 milioni di italiani che li hanno votati e chi ha dato il via al progetto ovvero Grillo e Casaleggio. Adesso mantengano i principali impegni presi con gli italiani: "l'abolizione della Legge Fornero e del Job Act e l'introduzione del reddito di cittadinanza per disoccupati e poveri". Lo vedo come un voto di futuro. "A questo disagio sociale, i pentastellati dovranno dare risposta, come annunciato, con il reddito di cittadinanza ai disoccupati". Per dire però che cosa dirà M5S agli altri partiti Di Maio non lo ha detto. "Ci lavoriamo, è un lavoro che non dura 15 giorni, abbiamo ben chiaro che la moneta unica è destinata a finire e vogliamo arrivare preparati a quel momento". "Un voto in discontinuità che punisce la sinistra e vede gli elettori di quest'area politica spostarsi sul Movimento 5 Stelle". Sono uno che mantiene la parola data e l'impegno preso riguarda la coalizione di centrodestra, che ha vinto e che può governare. Ringrazio chi mi è stato vicino, la squadra. Alberto Ancarani, fedelissimo del Cavaliere, preferirebbe fare altro, lo si capisce, ma non si sottrae, sportivamente, a qualche domanda. "Non commento la débacle altrui, l'arroganza di Renzi è stata punita". Salvini e Di Maio sono i vincitori assoluti, mentre il Pd è stato amaramente sconfitto, tanto che si vocifera di una dimissione di Renzi, mentre per ora ancora silenzio da parte di Silvio Berlusconi.

Ma anche al Centro/Sud, per la prima volta nella storia, la Lega ha ottenuto consensi notevolissimi: il 20,28% in Umbria, il 17,70% nelle Marche, il 17,68% in Toscana, il 14,18% in Abruzzo, il 13,75% nel Lazio, l'8,50% in Molise, il 7,36% in Basilicata, il 6,61% in Puglia, il 5,94% in Calabria, il 5,50% in Sicilia e il 4,58% in Campania.

Quanto alla "novità", la Lega è il partito più "vecchio" che ha partecipato alle elezioni di domenica scorsa. "Se sarà Salvini, viva Salvini".

Quindi sarà lui a candidarsi alla guida del Paese? Ma il segretario del Carroccio, ormai leader del centrodestra per aver raccolto, con il 18%, più voti del partito di Berlusconi (13,9%), non vuole sentir parlare di "coalizioni strane" diverse da quelle del centrodestra che da solo ha già il 36,2%. Il M5S invece si trova a maggior distanza dal numero della maggioranza necessaria, [VIDEO] cioè avrà meno parlamentari della coalizione di centrodestra. Un incontro che i partecipanti hanno considerato positivo e che potrebbe rappresentare il primo passo per decidere chi, tra i leader dei partiti della coalizione di centrodestra, potrebbe essere proposto al presidente della Repubblica Mattarella per guidare il Paese.

Altre Notizie