Sabato, 21 Aprile, 2018

Valanghe ed incidenti, montagne ancora tragiche: bilancio gravissimo in Piemonte

Soccorsi dopo una valanga Soccorsi dopo una valanga
Esposti Saturniano | 05 Marzo, 2018, 09:18

Secondo quanto trapelato, sarebbe precipitato da un salto di roccia durante una discesa fuoripista.

Domenica nera sulle montagne piemontesi e valdostane. Come riporta La Presse, il primo grave incidente si è verificato questa mattina nel Vallone di Otro, nel comune di Alagna Valsesia, dove tre sciatori sono stati travolti da una slavina durante una discesa fuoripista. Il CNSAS Piemonte ha bonificato la valanga utilizzando un Apparecchio per la Ricerca del Travolto da Valanga (ARTVA). Fortunatamente l'incidente non ha provocato vittime, nonostante la sua gravità e grazie al pronto intervento di un testimone che dopo aver assistito all'accaduto ha allertato i soccorsi. Intorno alle ore 11 - si aggiunge - due volontari del CNSAS Piemonte hanno lanciato l'allarme per una valanga che aveva travolto una decina di scialpinisti lungo l'itinerario che conduce alla Cima della Piovosa in Val Maria (CN). Il giovane, residente a Buccinasco (Milano), era in compagnia di un amico, il quale non ha potuto aiutarlo essendo morto sul colpo. Sul Pian Benot, sempre in Piemonte, è invece rimasto completamente sommerso dalla neve uno sciatore di 36 anni. Immediato l'intervento dei tecnici CNSAS Piemonte, già presenti sul posto. Lo snowboarder è riuscito a uscire autonomamente dalla massa nevosa, mentre la localizzazione e l'estrazione dello sciatore sono avvenuti rapidamente poiché spuntava dalla neve un suo sci. Tuttavia le condizioni del travolto sono subito apparse gravi, i tecnici hanno immediatamente avviato le procedure di rianimazione. Per lui non c'è stato nulla da fare e l'ambulanza è riuscita a recuperare il suo corpo ed a consegnarlo alle Forze dell'Ordine.

Altre Notizie