Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Cos'è Buran, quando colpirà l'Italia e quanto durerà

Gelo siberiano ondata di neve e freddo attesa in Italia Siberian Express sulla Bergamasca Arrivano i gelidi venti di Buran
Evangelisti Maggiorino | 25 Febbraio, 2018, 13:56

Molto freddo invece nelle zone interne del centro con punte di -7/-8° nelle vallate appenniniche; sottozero anche il Lazio interno, di poco soprazero invece la costa.

Il servizio meteorologico dell'Arpae dell'Emilia Romagna prevede precipitazioni oscillanti tra i 3 millimetri della pianura ed i 16 dei rilievi (in caso di neve un millimetro corrisponde ad un centimetro).

Nei campi e nelle stalle d'Italia è iniziata la corsa alle difese contro l'assalto del freddo.

Le forze dell'ordine consigliano [VIDEO] - in particolare a chi deve effettuare spostamenti - l'utilizzo delle catene e dei pneumatici da neve, soprattutto sulla strada statale 389 che collega Nuoro e Lanusei a tutti i paesi vicini, come Desulo e Fonni dove le temperature sono scese sotto lo zero.

Ci aspettano 48-72 ore di temperature polari e fino a giovedì della prossima settimana il centro-nord sarà avvolto da una ondata di gelo di origine siberiana.

Basti pensare che martedì Roma, con 5 gradi di giorno, raggiungerà il valore più alto. Più sole, ma gelido al Nord e centrali tirreniche.

Buran è un vento di aria gelida che nasce a ovest degli Urali, nel cuore della steppa russa, e che da questo weekend colpirà l'Italia da nord a sud portando le temperature a crollare anche di dieci gradi al di sotto della media stagionale.

"La Prefettura ha già allertato, con apposite note, i Sindaci della Provincia affinché i medesimi informino tempestivamente la popolazione.Tutti gli intervenuti hanno informato di essere già a conoscenza della problematica in esame, assicurando, per la parte di rispettiva competenza, la pronta disponibilità di risorse umane e tecniche" fanno sapere con una nota stampa. "Lunedì c'è anche la quasi certezza di precipitazioni nevose ad Ancona e Pescara" spiega Andrea Giuliacci, meteorologo del Centro Epson Meteo di Meteo.it. "Sarà una delle più intense ondate di gelo degli ultimi decenni, e per questo la possiamo definire storica Negli ultimi 60 anni, ne contiamo poche di questo livello" prosegue Giuliacci. I meteorologi dicono che porterà neve e ghiaccio e già sta succedendo in queste ore a Torino e in Piemonte, in Emilia-Romagna, Veneto e Toscana. E se per gli umani è piuttosto semplice capire come proteggersi con vestiti, accorgimenti e cibo (mai troppo scontato a quanto pare, qui una delle tante guide online), arrivano anche le indicazioni per evitare che si congelino le tubature dell'acqua.

Pioggia e ventilazione settentrionale nella domenica giovinazzese, col mare che risulterà dapprima molto mosso, ma con moto ondoso in ulteriore aumento.

Altre Notizie