Lunedi, 11 Novembre, 2019

Nigeria, nuovo attacco di Boko Haram: "Rapite 94 studentesse"

I jihadisti di Boko Haram uccidono 7 persone in Camerun e Ciad Nigeria: Boko Haram irrompe in una scuola di YoBe e rapisce delle studentesse
Evangelisti Maggiorino | 21 Febbraio, 2018, 20:12

Decine di studentesse sono scomparse nel nordest della Nigeria, due giorni dopo l'attacco a una scuola femminile da parte di Boko Haram, in un episodio che ricorda il rapimento delle ragazze di Chibok nel 2014. Questo è quanto riporta la Bbc citando il governatore dello stato di Yobe, dove è avvenuto il blitz da parte del gruppo terroristico islamico. Quelle la cui liberazione fu ripetutamente chiesta attraverso la campagna #BringBackOurGirls. Sono infatti circa cinquanta, sottolinea l'AFP, le ragazze che non sono rientrato al villaggio ma secondo altre fonti il conteggio potrebbe essere anche più elevato, arrivando a novanta persone.

L'allarme è stato lanciato da genitori e parenti, che in giornata hanno visitato l'istituto devastato, situato a Dapchi. Interessata la zona della Girls Science Secondary School, con studentesse e professori che sono scappate appena avvertito il pericolo.

I combattenti di Boko Haram hanno saccheggiato la scuola prima di fuggire. Da allora, alcune decine di studentesse sono riuscite a scappare, un centinaio sono state liberate in cambio di un riscatto - che secondo il Wall Street Journal ammontò a tre milioni di dollari - e il rilascio di cinque prigionieri fra l'ottobre del 2016 e il maggio del 2017. Ma avrebbero messo le mani anche su 94 ragazzine rimaste indietro.

Sul numero delle ragazze rapite però è mistero. Alcune le abbiamo ritrovate nei villaggi vicini: "stiamo rifacendo l'appello e solo allora capiremo se alcune delle ragazze sono state rapite".

Altre Notizie