Domenica, 16 Dicembre, 2018

A Porta a Porta i genitori di Pamela: "ci hanno abbandonato"

Pamela, il giallo del tassista: Schianto nel pomeriggio: muore una donna
Evangelisti Maggiorino | 21 Febbraio, 2018, 14:12

Temiamo "che qualcuno le abbia fatto qualcosa di male" nella comunità delle Marche da cui Pamela Mastropietro è scappata.

La madre della ragazza ha poi aggiunto: "Pensiamo dal più piccolo problema a quello più grave, cioè che qualcuno le abbia fatto del male".

Ieri sera Alessandra Verni è stata intervistata insieme all'ex marito Stefano Mastropietro nel programma di Rai1 "Porta a Porta".

I genitori hanno inoltre spiegato che la figlia non ha mai assunto droga per endovena: "La inalava o la fumava".

Il giallo di Pamela Mastropietro, dunque, continua a partire da quella comunità di recupero che avrebbe dovuto risolvere i problemi della ragazza e che invece, secondo la versione del legale e della sua famiglia, potrebbe averla spinta verso l'ignoto. Non ha mai usato una siringa: questo è un dato di fatto, una certezza. "Lui è padre, ha una bambina piccola, non so come l'abbia ingannata".

Altro scenario prospettano i risultati della seconda autopsia che ha evidenziato due ferite di coltello al fegato e un colpo alla tempia sinistra che sarebbero stati sferrati quando la ragazza era ancora viva. Già una prima volta la ragazza aveva espresso il desiderio di allontanarvisi - come aveva affermato lo zio avvocato Marco Valerio Verni -, ma poi era rientrata per continuare a disintossicarsi.

Ad Innocent Oseghale, il primo nigeriano arrestato, che ha detto, tramite il proprio legale, "vorrei riabbracciare mia figlia e la mia compagna", i genitori di Pamela dicono: "Anche noi vorremmo riabbracciare nostra figlia".

Il padre e la madre chiedono giustizia, ma soprattutto che si faccia chiarezza sulle eventuali responsabilità di chi, quel 29 gennaio, l'ha fatta andar via dalla struttura indisturbata, a piedi, senza telefono cellulare né un soldo, informando i familiari dell'accaduto, ma non nell'immediatezza. "Perché l'hai fatto? Se tu rimani lì ad assistere a quello scempio, tu sei complice uguale agli altri se non fai nulla". Stefano Mastropietro è divorziato da Alessandra Verni, ma condivide la sua linea di pensiero.

Altre Notizie