Venerdì, 19 Luglio, 2019

Elezioni 2018/ Castelfrigo: Pietro Grasso tra i lavoratori in lotta

Politiche, Falcone: “Attaccano Grasso perché è un simbolo, un esempio di serietà” Grasso: «Prodi dovrà turarsi naso per votare Casini»
Evangelisti Maggiorino | 21 Febbraio, 2018, 00:57

Grasso ha inserito la visita alla Castelfrigo e ai suoi lavoratori in appalto come tappa del suo piu' ampio tour in Emilia, partito questa mattina da Bologna.

Paolo Gentiloni premier? "Non dimentichiamo che Gentiloni è quello che ha posto tre fiducie alla Camera e cinque al Senato per approvare una legge elettorale truffa, perché come abbiamo visto si dà un voto a una lista e si eleggono altri di un altra lista". Il leader del Pd vorrebbe spingere i cittadini verso il voto utile, insomma, ma non capisce che il voto utile lo chiedono solo... lui e Berlusconi. Noto che il restauro dell'edilizia pubblica è in difficoltà: "ebbene, bisogna intervenire".

Grasso ha lanciato poi una stoccata a Matteo Renzi: "Il segretario del Pd ha invitato gli elettori a 'turarsi il naso' e votare i dem, rivendicando il Patto del Nazareno; ebbene, vi dico: respirate a pieni polmoni aria pulita e scegliete Liberi e Uguali. Noi non faremo mai patti con Berlusconi". "L'unico voto veramente utile, dunque, è quello dato a Liberi e Uguali, un voto di sinistra". "Il Pd rivendica l'abolizione dell'articolo 18, il Jobs Act e la Buona Scuola, proponendo la cancellazione del canone Rai; la destra spinge per la flat tax, che significa premiare i ricchi tagliando servizi alle fasce più deboli della popolazione, parlando di ordine e legalità pur avendo un leader pregiudicato che non si può candidare". Un modo di fare padronale, di concepire le istituzioni come 'cosa propria', quasi avessimo bisogno di un padrino che si occupi del territorio.

"Noi siamo per un'economia diversa, un'economia circolare, un'economia che possa rimettere al centro l'ambiente - ha detto ancora - Il tema prioritario del nostro Paese sono i territori, laddove ci sono turismo, cultura ed enogastronomia, e l'Abruzzo ha tutto questo".

"Prodi si dovrà turare il naso per votare" il 4 marzo a Bologna Pierferdinando Casini, candidato per il Pd. "In questo quadro, un voto a LeU è un voto per rafforzare le ragioni del lavoro, della sanità e della scuola pubblica, dell'uguaglianza sociale".

Altre Notizie