Mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Elicottero si schianta al suolo, 13 le vittime

Epicentro ultime scosse sismiche nel Tirreno meridionale Epicentro ultime scosse sismiche nel Tirreno meridionale
Evangelisti Maggiorino | 20 Febbraio, 2018, 23:40

Messico, migliaia gli sfollati per la fortissima scossa di terremoto avvenuta alle 17.39 (ora locale) del 16 febbraio. Al momento non si sono registrate vittime, nè gravi crolli, ma due città vicino all'epicentro, nello stato meridionale di Oaxaca, hanno riportato danni e le autorità statali hanno aperto i rifugi di emergenza. I sismologi hanno precisato che la scossa principale ha avuto una durata di circa un minuto e ad una profondità di soli 11 km, il che spiegherebbe la grande quantità di repliche nelle ore seguenti; inoltre hanno escluso che gli attuali movimenti tellurici abbiano a che fare con quelli che si verificarono lo scorso anno nella stesa zona. Sono stati registrati danni anche nella capitale. Secondo i media internazionali, è stata avvertita anche in Guatemala.

Sono 2 i morti a seguito dello schianto dell'elicottero militare con a bordo il ministro dell'Interno messicano, Navarete, e il governatore dello Stato di Oaxaca, nel sud del Paese. Il Servizio Sismologico Nazionale (SSN) che nelle 12 ore che sono seguite alla prima attività sismica, le scosse registrate sono state 389, di cui una di magnitudo 5.9. L'epicentro del terremoto è stato registrato a circa 10 chilometri da Santiago Jamiltepec, Oaxaca.

Ministro e governatore sono rimasti illesi, ma ci sono state due vittime (una è il segretario del governatore) e alcuni feriti.

La scossa si è avvertita anche negli stati di Guerrero, Puebla e Michoacan. Anche se distante dalla capitale Città del Messico, numerose persone hanno abbandonato le case e sono scese in strada al buio per paura che vecchie abitazioni e palazzine potessero crollare all'improvviso dopo le violente scosse.

Tanta paura per i cittadini messicani, ma per ora non ci sono vittime dovute al terremoto; si tratta sicuramente di una buona notizia vista la portata delle scosse e la frequenza con cui queste avvengono.

Altre Notizie