Martedì, 11 Dicembre, 2018

De Boer: "All'Inter ho avuto problemi a trasmettere le mie idee"

Frank De Boer sull'Inter: (TS) De Boer, che bordata all'Inter: “Un casino, le giovanili dell'Ajax erano meglio”
Cacciopini Corbiniano | 20 Febbraio, 2018, 21:54

De Boer ha parlato anche di presunti gruppi all'interno dello spogliatoio nerazzurro. Vero è pure che il Benevento in trasferta ha sinora raccolto 12 stop in altrettanti incontri, ma l'ultimo impatto dei giallorossi con il calcio milanese è stato traumatico, allora per il Milan e per Rino Gattuso, con il 2-2 del Vigorito propiziato dal gol in extremis del portiere Brignoli.

Oggi, a distanza di due stagioni - e dopo altre disavventure in panchina - de Boer ritorna su quelle settimane terribili sia personalmente che professionalmente dove, sostiene, è diventato vittima di eventi per lui incontrollabili. Da quel momento Frank de Boer non ha fatto niente per trattenere le polemiche e spesso ha voluto volontariamente creare problematiche per vedere se arrivavano delle risposte che la società si è ben guardata dal dare. Quattordici partite per l'esattezza, in cui il tecnico olandese non ha mai trovato un'empatia particolare con squadra e ambiente. Media che nelle sole 14 gare con i nerazzurri si era abbassata clamorosamente a 1,21 con 5 vittorie, due pareggi e ben 7 sconfitte.

All'Inter comandavano 7-8 giocatori che escludevano il resto del gruppo. In un'intervista a 'Ziggo Sport', il tecnico olandese spiega le difficltà incontrate in Serie A: "Non erano soltanto complicazione per il linguaggio, ma anche per il modo di trasmettere i miei messaggi, i miei concetti". Poi ancora: "Era un casino, facevano ciò che volevano". Quando ho provato a fare un gioco posizionale ho visto cose che non avevo mai visto prima.

Altre Notizie