Martedì, 15 Ottobre, 2019

Droga in cucina, arrestati due fratelli

Tentano di spedire a Londra 75 kg di marijuana. Due arresti Rimini, nascondeva oltre 65 chili di marijuana nell'auto: arrestato 51enne
Acerboni Ferdinando | 16 Febbraio, 2018, 05:11

Movimenti sospetti tra città e campagna, contatti ed andirivieni di persone, tutti elementi che, considerati i precedenti penali per droga, portavano gli investigatori ad approfondire le indagini.

Dalla balconata di via Giolitti alle strade di Decima passando dalla Nomentana e da Tor Bella Monaca: questi gli arresti della Polizia di Stato nell'ambito delle operazioni di contrasto allo spaccio di stupefacenti.

Il giovane è dipendente di un'azienda agricola che commercializza formaggi ed altri alimenti. Sperava in questo modo di non destare alcun sospetto. L'uomo però è incappato in un posto di controllo dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina, i quali, notando il suo nervosismo, hanno deciso di approfondire i controlli ispezionando anche il retro del furgone.

I militi espongono: "I militari sempre più insospettiti decidevano di spostare il pesante manufatto e così scoprivano che nascosto al di sotto del pezzo meccanico era stato abilmente ricavato un doppiofondo".

In particolare tre involucri, di colore verde e dal peso complessivo di tre chili e mezzo erano di cocaina, gli altri 5 imballi, di cellophane trasparente, contenevano invece due chili e mezzo di eroina.

Il 28enne Modaffari è stato arrestato, mentre la droga e il veicolo su cui viaggiava sono stati sequestrati. La droga sarà sottoposta ad accertamenti tecnici nei laboratori del RIS, Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche, di Messina per stabilire l'esatta composizione e la quantità e qualità del principio attivo presente.

Altre Notizie