Mercoledì, 21 Febbraio, 2018

Google Chrome: da oggi blocco automatico alle pubblicità fastidiose

Ad Blocker intelligente per Google Chrome Ad Blocker intelligente per Google Chrome
Acerboni Ferdinando | 15 Febbraio, 2018, 18:43

Come riferito dal Wall Street Journal, alcuni sostengono che l'azienda stia semplicemente cercando di salvaguardare i propri interessi convincendo gli inserzionisti a preferire la galassia Google perché meno propensa all'utilizzo di ad blocker.

Si tratta di una mossa che sicuramente non sarà accolta favorevolmente dagli editori e webmaster, che basano la sopravvivenza dei siti web solo sugli annunci pubblicitari, ma per gli utenti rappresenta un plus che va a migliorare l'esperienza di navigazione, bloccando gli annunci invadenti. La funzione ha lo scopo di bloccare tutti gli annunci che non rispettano gli standard indicati. L'anno scorso, la Coalition of Better Ads ha intervistato 40.000 utenti per valutare l'invadenza degli annunci pubblicitari più comuni.

Ad Blocker garantisce una corretta navigazione sul web oscurando gli annunci non conformi. "A seconda del numero di violazioni degli standard Better Ads, il sito sarà valutato con lo status di Passing, Warning o Failing". Se non rispetteranno le nuove norme, arriverà un avviso nella Search Console (nella sezione Ad Experience Report), lo strumento di Google per controllare che il sito non abbia problemi.

Google afferma che il 42% dei siti ha eliminato i banner invadenti dopo aver ricevuto la segnalazione.

Ad ogni modo, lo staff di Mountain View spiega chiaramente il meccanismo del nuovo sistema, sottolineando che i modelli si basano su un filtro pubblico EasyList che include le proprie piattaforme AdSense e DoubleClick: "A livello tecnico, quando un utente Chrome naviga in una pagina, il filtro degli annunci di Chrome controlla prima se la stessa appartiene a un sito che non rispetta gli standard Better Ads". Se c' è una corrispondenza, Chrome bloccherà la richiesta, impedendo la visualizzazione dell' annuncio sulla schermata.

Gli esponenti della CBA hanno individuato ben 12 tipologie di annunci che d'ora in poi verranno penalizzate dall'applicazione, 4 fanno riferimento alla UX su Desktop, altre 8 su dispositivi mobili. Per aggiornare il browser cliccate sui 3 puntini in alto a destra, spostatevi su Guida e cliccate su Informazioni su Google Chrome, dopo di che attendete la fine del download ed installazione, la quale naturalmente necessiterà del riavvio del browser. Gli utenti desktop vedranno una notifica nella barra degli indirizzi simile a quella mostrata per il blocco dei pop-up con l'opzione per disattivare il filtro per quel sito.

Altre Notizie