Lunedi, 21 Mag, 2018

Francesca Cipriani testimone al processo Ruby, potrebbe abbandonare l'Isola dei Famosi

Isola dei famosi, nuova eliminazione: Francesca Cipriani dovrà abbandonare il programma? Francesca Cipriani in tribunale dopo L'Isola dei Famosi nel processo Berlusconi
Deangelis Cassiopea | 15 Febbraio, 2018, 17:51

La gioviale showgirl di Colorado, ex fraquentatrice delle feste ad Arcore e coinvolta nel caso Ruby, si trova attualmente all'Isola dei Famosi e, pertanto, non può essere ascoltata in tribunale in qualità di testimone.

A quanto pare Francesca Cipriani partecipò a qualcuna delle "occasioni mondane" a casa di Silvio Berlusconi, e chiese al padrone di casa la bella somma di un milione di Euro per tacere con la giustizia in merito ai dettagli di cui era a conoscenza.

L'istanza è stata presentata nei giorni scorsi al gup Maria Vicidomini in uno dei filoni del caso Ruby ter con al centro le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza e che vede imputato anche Silvio Berlusconi.

Il giudice si dovrà esprimere il prossimo 26 marzo, quando deciderà anche su un'eccezione di "nullità" e di invio degli atti a Monza e Treviso, presentata dal legale del leader di FI, l'avvocato Federico Cecconi. La paura per gli effetti collaterali causati dall'operazione ai glutei (le protesi sono esplose e lei ha rischiato la vita) non l'hanno scoraggiata, anche perché la Cipriani ha dichiarato di voler diventare una Barbie umana proprio come Pixee Fox.

La ballerina Giovanna Rigato, presente anche lei alle serate e indagata in un altro fascicolo per tentata estorsione nei confronti di Berlusconi, ha richiesto l'abbreviato, che prevede lo sconto di un terzo della pena. E che nel caso venisse accolta dal gup (l'imputata potrebbe chiedere anche l'abbreviato 'semplice' senza condizionarlo a testimonianze) porterebbe in tempi rapidi alla prima sentenza sul caso Ruby ter.

Tornando all'Isola è evidente come, nonostante tutto, questa si stia rivelando una buona esperienza per lei, sia personalmente che rapportandola agli altri naufraghi.

Secondo i PM la difesa potrebbe tranquillamente depositare un verbale difensivo firmato dalla Cipriani. Al centro della tranche in udienza preliminare ci sono i versamenti più recenti dell'ex premier (anche già a processo a Milano con altri 23 imputati, prossima udienza il 7 maggio), fino all'autunno 2016, a Aris Espinosa, Elisa Toti, Miriam Loddo e alla stessa Rigato in cambio del loro silenzio nei processi. Una presunta nuova corruzione in atti giudiziari che sarebbe avvenuta a Milano e per questo i pm hanno chiesto e ottenuto nei mesi scorsi la restituzione degli atti prima trasmessi a Monza, Treviso e Pescara. I pm si sono opposti evidenziando un 'paradosso': nel procedimento Ruby ter a Torino, infatti, la difesa di Berlusconi ha chiesto che gli atti tornino di nuovo a Milano.

Altre Notizie