Sabato, 18 Agosto, 2018

Muore a 71 anni Bibi Ballandi, storico produttore tv. Fiorello: "Profondo dolore"

Addio al produttore Bibi Ballandi Bibi Ballandi è morto dopo una lunga malattia, la moglie Lella ed il “figlio” Fiorello
Evangelisti Maggiorino | 15 Febbraio, 2018, 16:49

Tra le sue ultime produzioni "Stasera CasaMika", "Laura & Paola" con Laura Pausini e Paola Cortellesi, lo show di Capodanno con Roberto Bolle "Danza con me" e i documentari per Sky Arte realizzati sotto l'effige della controllata BallandiArts.

Nato a Bologna nel 1946, la sua carriera prende il via come accompagnatore di artisti in Emilia Romagna, per poi diventare manager artistico. Sui social il tamtam dei personaggi con cui ha lavorato, da Rosario Fiorello ad Antonella Clerici. "Questa sera #il rosario della sera su @radiodeejay non andrà in onda". E' stato un agente ed un produttore tv ed era molto legato a Fiorello che definiva "il figlio che non ha mai avuto". Bibi amava il suo lavoro e considerava gli artisti e il Pubblico prima di ogni altra cosa.

Bibi Ballandi, famoso produttore tv, è morto a 71 anni.

"Un gigante del mondo dello spettacolo, un grande uomo e per me, un punto di riferimento". Neanche domani. BiBi Ballandi è volato in cielo.

Fu così ad esempio con l'intuizione, a inizio anni Ottanta, del parco 'Bandiera Gialla', sul colle di Covignano. E i nostri successi con i bambini di tluc, tanti anni insieme.

É morto a Bologna, dopo una lunga malattia.

Leonardo Pieraccioni, invece, ha tweettato: "Bibi Ballandi era un grande produttore".

E al coro si aggiunge Luca Tommassini, che su Facebook scrive: "Ciao Bibi..."

Nell'esprimere profondo cordoglio per la sua scomparsa e nello stare vicini in questo momento alla sua famiglia e ai suoi cari, a nome dei riminesi, e di tante generazioni di riminesi, credo doveroso rivolgere a Bibi Ballandi un enorme 'grazie'. Bibi Ballandi lascerà un vuoto nel mondo dello spettacolo. E gli spettacoli in diretta televisiva prodotti da Bibi Ballandi con grandissimo successo come, ma solo ad esempio, "Stasera mi butto" con Gigi Sabani o "Beato tra le donne" condotto da Paolo Bonolis e con Giorgio Panariello. Eventi indimenticabili e divenuti simbolo di quegli anni. Sono qui ancora per onorare il suo esempio di professionalità.

Altre Notizie