Sabato, 18 Agosto, 2018

Claudio Baglioni e la colonizzazione del Festival di Sanremo

Inizia Sanremo 2018, Baglioni: “Per omaggiare la bellezza della musica” Claudio Baglioni vince accoccolandosi con il Festival (e gli italiani)
Deangelis Cassiopea | 15 Febbraio, 2018, 11:43

Aggiornamento: il compenso di 700mila euro donato da Baglioni ai terremotati non è quello ricevuto per la conduzione del Festival di Sanremo.

Sanremo 2018 lo hanno definito tutti o quasi il Festival dei social, ma in realtà chi scorreva i social trovava soprattutto prese in giro e cattiverie sulle canzoni in gara.

Sul tavolo il fascio di rose rosse con cui il direttore di Rai1, Angelo Teodoli, prova (finalmente) a corteggiarlo, Baglioni riprende fiato.

Ancora protagonista delle notizie italiane Claudio Baglioni che, dopo il Festival di Sanremo, torna nella sua Umbria per dare nuova speranza alle zone colpite dal terremoto.

Penserò a quello che è accaduto, prendendo le distanze. Perché? Il motivo è presto detto: la donazione del direttore artistico dell'ultimo Festival della Canzone italiana c'è stata ed è pari a 700mila euro. Infine, l'affondo: "È un onore e privilegio essere arrivato in cima alla scala: adesso si ricomincia da capo. Questo è ciò che la Rai, il servizio pubblico, sa fare meglio". I conduttori di prima linea in carica (Conti, Frizzi, Bonolis, Scotti, Amadeus, Fazio), tutti tra i cinquanta e i sessant'anni, o hanno già fatto il Festival o lo farebbero solo da mattatori, non accetterebbero mai ricoprire il ruolo di Favino al servizio di un Direttore Artistico, dunque se c'è bisogno di una figura del genere dove la si va a pescare? Ma lui lì c'era veramente, con la sua fantastica storia rimarcata da alcuni dei suoi brani più forti, partendo da "E tu" con Fiorello, passando dal "Poster" con i Negramaro, all'Amore bello con Gianna Nannini, fino a toccare il punto più alto con quel "Mille giorni di te e di me" cantato insieme a Biagio Antonacci, con un arrangiamento stratosferico. E Castelluccio e la sua piana sono due tra gli angoli del nostro Paese ai quali sono più legato in assoluto. Capitan Claudio ha un'agenda sold out: il nuovo disco di inediti in uscita in autunno, il live all'Arena di Verona il 15 settembre e poi il tour nei palasport 'Al centro' che partirà il 16 ottobre a Firenze per concludersi il 24 novembre a Torino. E' diventato, nel corso degli anni, un artista poliedrico e innovativo, grazie ad una continua evoluzione di testi e musica che gli ha permesso, appunto, di riunire più generazioni di ascoltatori, raggiungendo le vette della popolarità.

Altre Notizie