Giovedi, 24 Mag, 2018

Internazionali di Motocross: Cairoli vince nella sua Sicilia

Il podio con Tony Cairoli sul gradino più alto Il podio con Tony Cairoli sul gradino più alto
Cacciopini Corbiniano | 15 Febbraio, 2018, 07:47

Ormai è fatta. Per essere ancora una volta Campione degli Internazionali d'Italia, ad Antonio Cairoli basterà presentarsi al cancello di partenza di Mantova, sede dell'ultima prova di questo trittico di gare che da molto tempo apre le stagioni agonistiche del Motocross. Al via Cairoli ha siglato l'holeshot, con Febvre che lo ha pressato da vicino e Jeremy Van Horebeek è terzo. La marcia di avvicinamento è appena iniziata e il campione del mondo in carica è già pronto a rincorrere un titolo che lo farebbe entrare di diritto nell'élite delle due ruote. La quinta posizione è di Tanel Leok (Husqvarna) mentre Alessandro Lupino (Kawasaki Gebben) è sesto. A Noto, con Antonio Cairoli è arrivato anche il sole a far da cornice ad un'agguerrita e spettacolare giornata di gara: il calore del pubblico siciliano ha fatto poi la differenza. Al dodicesimo passaggio, nell'affrontare una curva, Cairoli ha trovato sulla traiettoria un doppiato e Febvre ne ha approfittato per passare al comando, che ha mantenuto fino alla bandiera a scacchi davanti a Van Horebeek. Il pilota belga viene, però, retrocesso di dieci posizioni al termine della gara, per aver sorpassato il suo compagno di squadra Febvre in regime di bandiere gialle. Ivo Monticelli con il quarto posato si conferma per ora ai vertici della MX1 e Alvin Ostlund, quinto, è il primo della MX2.

Anche nella Supercampione Cairoli rimane in testa alla classifica con 240 punti, secondo Febvre con 180, terzo Tannel Leok a 105. Il francese è riuscito a sorprendere Antonio Cairoli nei giri finali e a tagliare il traguardo in prima posizione.

MX2 - Il vincitore della gara di MX2 è Maxime Renaux (Yamaha SM Action) che a Riola Sardo non era andato oltre l'ottava posizione.

Nella 125 il veneto Mattia Guadagnini (Husqvarna) conquista la seconda doppietta agli Internazionali d'Italia.

Nella classifica generale Renaux guida con 165 punti, davanti a Cervellin a 160 e Lawrence a 120. Terzo in gara 1 Alberto Barcella (Husqvarna Team Maddii Racing) che nella seconda frazione ha invertito la posizione con Alessandro Facca (KTM Marchetti Racing), che sale così sul podio. In classifica di campionato Guadagnini è saldamente in testa con 960 punti, alle sue spalle Scuteri a quota 880, terzo Facca a 490.

Altre Notizie