Martedì, 21 Agosto, 2018

Cagliari: ucciso a calci e pugni in un parco giochi Video

Cagliari ucciso a calci e pugni in un parco giochi per bambini Aggredito fuori da una discoteca, calci, pugni e naso rotto: fermati due giovani
Evangelisti Maggiorino | 15 Febbraio, 2018, 06:01

La vittima ha raggiunto via Satta in sella ad uno scooter.

Pomeriggio di sangue a #cagliari, un uomo di 56 anni è stato ucciso barbaramente da due individui. I due hanno fermato Crisponi dicendo che transitando li aveva urtati, una volta bloccato hanno iniziato a colpirlo.

L'omicidio è avvenuto intorno alle 17.

La scena di violenza è avvenuta sotto gli occhi di decine di persone, anche dei bambini che giocavano nel parco comunale.

I tre uomini erano già noti alle Forze dell'Ordine e anche in mattinata avrebbero avuto un acceso diverbio. E' cominciata una discussione che è presto sfociata in una aggressione fisica, con pugni, schiaffi e calci. Il 56enne era agonizzante e, nonostante i tentativi di rianimazione, è morto poco dopo. Siddi e Farigu hanno affrontato Crisponi, obbligandolo a fermarsi.

I carabinieri della Stazione di Avella sono prontamente intervenuti presso un'abitazione dove un uomo sferrava calci, pugni e spallate alla porta d'ingresso di un appartamento e minacciava di morte i coniugi al fine di ottenere l'attuale indirizzo della sua ex moglie e dei due figli che, a seguito dei suoi maltrattamenti si son visti costretti a cambiare domicilio.

Dopo essere stato immobilizzato, è stato condotto in caserma.

A quel punto il giovane ha alzato le mani contro i militari. Sul luogo dell'omicidio è stato trovato anche un taglierino, ma non si sa se sia stato utilizzato nel delitto.

Altre Notizie