Mercoledì, 21 Febbraio, 2018

Aghi siringhe in sedili bus, denunciato

Conficcava aghi di siringa nei sedili del bus Cotral: arrestato un operatore sanitario Aghi siringhe in sedili bus, denunciato
Evangelisti Maggiorino | 14 Febbraio, 2018, 17:14

Roma - Un operatore sanitario di un noto ospedale della Capitale è stato denunciato con l'accusa di lesioni personali aggravate perché nascondeva aghi nelle sedute dei mezzi pubblici, con l'evidente obbiettivo di pungere i passeggeri. L'infermiere è accusato di lesioni aggravate ma la sua posizione giudiziaria potrebbe anche peggiorare se la vittima, per ora l'unica registrata, dovesse manifestare qualche patologia.

Non è ancora chiaro se gli aghi di siringhe conficcati tra i sedili degli autobus Cotral siano infetti.

Spetterà adesso alle analisi di laboratorio stabilire l'eventuale presenza di agenti infettivi sugli aghi impiegati per realizzare il folle, quanto misterioso, piano dell'operatore socio sanitario.

Nel mese di dicembre sono partite le indagini dei Carabinieri di Roma, a seguito dei ritrovamenti di aghi di siringa all'interno dei sedili degli autobus della Cotral - a Roma. Grazie ai servizi di osservazione e ai sistemi divideosorveglianza installati sui bus, i militari hannoidentificato l'uomo. Nel corso delle successive perquisizioni nell'abitazione e sul luogo di lavoro del 58enne, l'infermiere è stato trovato in possesso di altri numerosi aghi da siringa e aghi cannula a farfalla, alcuni dei quali erano nascosti nel suo armadietto nello spogliatoio dell'ospedale. Le indagini sono coordinate dalla procura della Repubblica di Tivoli.

Altre Notizie