Venerdì, 16 Novembre, 2018

Maurizio Sarri non ha visto Fiorentina-Juventus perché parlava di bitcoin

Hakan Calhanoglu Ricardo Rodriguez Milan SPAL Serie A Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 12 Febbraio, 2018, 17:44

L'ex Direttore Sportivo dell'Empoli, Marcello Carli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Kiss Kiss Napoli elogiando lo splendido lavoro di Sarri e dei suoi uomini: "Voi vivete da dentro la realtà di Napoli e forse nemmeno vi rendete conto di quello che stanno facendo Sarri e i calciatori partenopei". Lo stadio prende letteralmente per mano la squadra nei momenti di difficoltà e la coccola quando si esprime ai suoi massimi: un'alchimia difficile da raccontare se non la si vive, un legame in cui l'estetica gioca la sua parte rilevante. Era una scommessa Tonelli, che non giocava praticamente da un anno. La sua squadra, reduce da una importante vittoria contro la Lazio, è in testa alla classifica e sta portando avanti un duello da botta e risposta con la Juventus di Massimiliano Allegri. Ieri, la squadra di Sarri ha ottenuto una vittoria brillante contro la Lazio: andata in svantaggio grazie alla rete di De Vrij, ha saputo reagire già sul finire del primo tempo con il pareggio di Callejon; nel secondo tempo, poi, con una prestazione da manuale, ha saputi segnare le altre tre reti che hanno fissato il risultato sul 4-1 grazie all'autogol di Wallace e alle timbrature di Mario Rui e Mertens. "Ma più che fisicamente, il calo del primo tempo è legato al nervosismo scaturito dall'infortunio di Ghoulam, che ci ha scosso emotivamente".

A modificare profondamente il corso della gara è l'ingresso in campo di Piotr Zielinski: subentra in luogo di capitan Hamsik, insufficiente nella prima frazione di gara ed a sua volta condizionato da qualche fastidio fisico. Gli ho detto che può fare molto meglio.

C'è una cosa che proprio non è chiara leggendo ed ascoltando i vari commenti a corredo di questa Serie A, in particolare alla corsa scudetto, anzi non è una sola cosa. Con i bianconeri potenzialmente rilassati dopo sei scudetti consecutivi e frustrati dalla seconda finale di Champions League persa in tre anni, questo Napoli avrebbe vinto lo scudetto a gennaio per assenza di rivali: come del resto sta accadendo in Inghilterra con il Manchester City, in Spagna con il Barcellona, in Germania con il Bayern Monaco ed in Francia con il PSG.

Altre Notizie