Giovedi, 22 Febbraio, 2018

Macerata, cosa c'è dietro la rimozione del questore Vincenzo Vuono

Macerata rimosso il questore Vuono. Al suo posto Pignataro   
                       
                
         Oggi alle 12:29- ultimo aggiornam Macerata rimosso il questore Vuono. Al suo posto Pignataro Oggi alle 12:29- ultimo aggiornam
Evangelisti Maggiorino | 12 Febbraio, 2018, 16:08

Fonti qualificate della Polizia di Stato hanno lasciato intendere che questo cambiamento al vertice della Questura fosse dunque una sorta di scelta obbligata (la polemica sulla sotto dotazione dei poliziotti è esplosa, puntuale, sui tutti i media nazionali). Il tutto è avvenuto dopo pochi giorni dall'omicidio di Pamela Mastropietro e il raid di Traini. Il posto del questore Vincenzo Vuono, a tre mesi all'insediamento, sarà preso dal dirigente di polizia Antonio Pignataro.

Dal Dipartimento della Pubblica sicurezza viene precisato però che si tratta di un normale avvicendamento che rientra in un più ampio movimento di dirigenti e prefetti.

Vuono rientra al dipartimento di Pubblica sicurezza con l'incarico di studio, ricerca e analisi.

Sostituito Vuono, al suo posto arriva da Roma Pignataro. Annamaria Di Paolo viene nominata reggente della Scuola superiore di Polizia e lascia l'incarico di direttore dell'Ufficio relazioni esterne e cerimoniale.

Vuono è questore di Macerata dal 20 novembre e proveniva dalla questura di Isernia. L'ex questore della cittadina marchigiana ha iniziato la sua carriera a Bolzano anche se il clou della sua carriera si è svolto a Roma dove dal 1995 al 2012 ha diretto tre commissariati a Roma (Borgo, Primavalle e Salario-Parioli), oltre che quelli di Tivoli e Ostia.

Altre Notizie