Lunedi, 16 Luglio, 2018

Inter, Spalletti: "Non rischieremo Icardi. Se sono fortunato? Fortunatissimo"

Agente Karamoh “Merito di Spalletti il gol di sinistro” Serie A: l'Inter vince 2-1 battendo il Bologna
Cacciopini Corbiniano | 12 Febbraio, 2018, 10:33

"Dopo un periodo di crisi avevamo una sorta di obbligo di invertire il trend, a continuare il nostro percorso verso la Champions - ha spiegato a 'Premium Sport' - Oggi abbiamo fatto una grande gara". Il tassametro va fermato in fretta per evitare di fare peggio dei cinque precedenti (l'ultimo è dell'anno scorso) in cui poi alla prova del nove è arrivato il guizzo d'orgoglio e la vittoria. Nel post partita Donadoni si rammarica, anche per un episodio che secondo lui avrebbe potuto cambiare il volto della partita.

Grande partita di Karamoh, che ha incantato San Siro. Ma non può bastare, ai felsinei manca la continuità cercata da tempo, difetti già riscontrati nella passata stagione. In questo pezzo ne trovo poco.

"Io non mi devo giustificare perché non ho nulla da dire in funzione di quel che è successo". Non ricordo di preciso cosa e quando l'ho detto, ma ho semplicemente detto che c'era stato una forte involuzione, e la follia - ammesso che abbia usato questa parola - era riferita alla nostra squadra. Ha questi vuoti e da ragazzo si deprime facilmente. Per lui, però, c'è il rischio di partire come riserva a favore di Orsolini, con Palacio titolare e Di Francesco esterno sinistro. Lisandro Lopez è ancora un po' arrugginito (è stato puntato due volte e due volte è stato saltato), ma ha fisico, esperienza, capacità di adattamento. Si sa che c'è stato un processo di involuzione. In realtà poi si fa verso il solito tran tran delle ultime uscite, con possesso palla flebile, Perisic sostanzialmente fuori sincrono e fuori posto soprattutto in fase di non possesso, e il Bologna che pian piano prende possesso del centrocampo con Pulgar, Poli e Dzemaili. In difesa si potrebbe rivedere Gonzalez, per quanto Donadoni sia abbastanza assolutorio sul reparto ("Negli ultimi gol presi non è stata solo questione di difesa, chiaro che se ci si muove in modo compatto si subisce meno") mentre in caso di probabile ritorno al 4-3-3 il sacrificato in mediana dovrebbe essere Donsah. Quando sono venuto via da Roma hanno venduto qualche calciatore, l'anno prima hanno venduto Pjanic.

Altre Notizie