Giovedi, 22 Febbraio, 2018

San Siro, vertice tra Comune di Milano, Inter e Milan

San Siro, incontro in Comune tra Inter e Milan: assente Sala Milan, la società si affida Pernasi per la questione stadio di proprietà
Cacciopini Corbiniano | 11 Febbraio, 2018, 19:27

Un tavolo a tre necessario per fare chiarezza dopo che il club rossonero, a metà dicembre, aveva disdetto il contratto con M-I Stadio, la società partecipata con la stessa percentuale di quote (50%) con l'Inter e che si occupa della gestione dell'impianto. "Si è inoltre stabilito di avviare una serie di incontri a cadenza mensile da qui all'estate, sempre tra Amministrazione, Milan e Inter, al fine di condividere ed elaborare un percorso comune per il rinnovamento dello stadio". Ora i due club insieme al Comune concorderanno le condizioni per una nuova convenzione per la convivenza a San Siro. "Saranno ripristinate le condizioni in essere precedenti legate all'organizzazione della finale dell'Uefa Champions League del 2016". Sul tavolo, sono stati già presentati già due differenti progetti: il primo è quello di San Siro condiviso; il secondo, prevede la costruzione da parte del Milan di uno stadio di proprietà.

La Gazzetta dello Sport riporta aggiornamenti in merito alla riunione di ieri che ha visto Inter (Antonello, Willamson e Volpi) e Milan (Fassone, Sorbone e Lomazzi) incontrare il Comune (Pierfrancesco Maran, Roberta Guaineri e Roberto Tasca) per la questione San Siro. Le divisioni restano, ma la riunione di oggi si è chiusa con la decisione di diffondere una nota ufficiale congiunta tra Inter, Milan e Comune a dimostrazione che i protagonisti della vicenda cercano di intraprendere un cammino il più possibile costruttivo.

Altre Notizie