Domenica, 18 Febbraio, 2018

Accoltellato un uomo di 39 anni a Reggio, tre persone arrestate

Pamela Mastropietro La vittima Pamela Mastropietro
Evangelisti Maggiorino | 11 Febbraio, 2018, 08:52

Il movimento tellurico avvenuto in Sicilia questa mattina ha registrato una magnitudo di 2.4 sulla scala Richter, con epicentro individuato dall'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), nel punto di coordinate geografiche corrispondente a latitudine 15.1 e longitudine 15.2. Dopo una violenta discussione con la moglie, Genovese si era allontanato dalla propria abitazione per poi ritornare in un secondo momento, ma, ad attenderlo vi erano i due cognati ed il suocero che a seguito di una colluttazione lo avrebbero immobilizzato e colpito con un coltello a serramanico poi rinvenuto dal personale della polizia di Stato. L'ipocentro, invece, è stato localizzato ad una profondità nel sottosuolo di 11 km. Alle 4.47 un'altra scossa di magnitudo 1.7 con epicentro a Calanna.

Precisamente, fa sapere ancora l'Istituto, l'ipocentro del sisma, ossia dove si è registrato effettivamente il terremoto, è da collocarsi a 19 chilometri di profondità, mentre l'epicentro, ossia la proiezione sulla superficie dell'ipocentro, è a circa 2 km a nord di Sant'Alessio in Aspromonte e 14 km a nordest da Reggio Calabria.

I FATTI | Una lite familiare ha rischiato di trasformarsi in tragedia ieri sera a Reggio Calabria.

Insomma questa giornata di febbraio non è iniziata al meglio per la popolazione vicina allo Stretto di Messina, che ha vissuto attimi di tensione causata in seguito all'evento sismico che ha destato molta preoccupazione.

Altre Notizie