Sabato, 18 Agosto, 2018

Var e Berna da Juve beffano la Fiorentina al Franchi Sport

Fiorentina-Juve, la Var annulla un rigore ai viola: Benassi era in fuorigioco VAR infinita al Franchi, rigore cancellato alla Fiorentina dopo un'eternità: la Juve si salva, ma il fuorigioco di Chiesa
Cacciopini Corbiniano | 10 Febbraio, 2018, 14:24

La Juventus supera la Fiorentina al Franchi grazie alle reti nella ripresa dell'ex Bernardeschi (gran punizione, ma piazzamento di Sportiello e barriera da rivedere) e di Higuain.

Fiorentina-Juventus termina 0-2 con l'ex meno amato dal pubblico viola che ha sbloccato nel secondo tempo una partita tesissima.

Il caso da moviola è avvenuto al 17′ del primo tempo con le squadre ancora ferme sul risultato di 0-0: cross di Benassi dalla destra e tocco di mano di Giorgio Chiellini all'interno della propria area di rigore. La squadra bianconera però non ha brillato e ha dovuto attendere un'ora per superare una Fiorentina che specie nel primo tempo l'ha messa in difficoltà, ha colpito un palo con Gil Dias e si è vista togliere un rigore che Guida aveva inizialmente assegnato. Allegri ha avvicendato con Marchisio l'infortunato Matuidi e in attacco, insieme a Higuain e Mandzukic, ha dato fiducia a Bernardeschi. Come da copione tante le polemiche, le recriminazioni in casa viola.

Ma la Fiorentina non ci sta, reagisce con rabbia, Buffon salva alla disperata su Thereau e quando Bernardeschi al 77' a passo di lumaca lascia il posto a Bentancur, viene giù lo stadio dai fischi. Dopo sei minuti Badelj serve Benassi ma la conclusione esce di poco a lato. Facile il gol del 2-0 che chiude la gara. Dobbiamo trovare le motivazioni dentro di noi. "Siccome la partita è stata equilibrata, sono questi gli episodi che cambiano il match". La Juventus, alla prima occasione, va in gol. Gli ho chiesto il perché della decisione.

Il rigore per a Fiorentina è stato ingiustamente revocato dal VAR per fuorigioco, in quanto l'ultimo tocco è di Alex Sandro e non del giocatore viola. Veretout era già sul dischetto per battere la massima punizione ma l'uomo al video, Fabbri, impiegherà oltre 3 minuti per prendere la decisione: passa in rassegna le immagini, probabilmente per verificare che il tocco di "mani" vada ritenuto falloso (e non sia invece ad esempio fortuito in seguito ad una deviazione su altra parte del corpo), poi dà indicazione a Guida di revocare la decisione. "Volevamo regalare una grande soddisfazione ai tifosi e non ci siamo riusciti".

Altre Notizie