Venerdì, 25 Mag, 2018

Giornalista aggredita da moglie del boss: "Bari come Ostia"

Aggredita la giornalista Maria Grazia Mazzola. Stava intervistando la moglie di un boss a Bari Bari, aggredita la giornalista del Tg1 Maria Grazia Mazzola. La solidarietà di Fnsi, Assostampa, Usigrai e Cdr
Deangelis Cassiopea | 09 Febbraio, 2018, 21:07

La giornalista palermitana del Tg1 Maria Grazia Mazzola, è stata aggredita a Bari, nel quartiere Libertà. La professionista - trasportata al Policlinico dove si è recato anche il procuratore Giuseppe Volpe - è stata aggredita dalla moglie del boss Lorenzo Caldarola, mentre provava a intervistarla. Quartiere da tempo ostaggio di organizzazioni criminali che pensano di esercitare un egemonia sul territorio, attraverso anche questi episodi di violenza. Come detto più volte, noi non voltiamo la testa dall'altra parte, e non permetteremo che il nome della nostra città possa essere affiancato ad episodi di questo tipo. "Si tratta di un tentativo di intimidazione dell'informazione del servizio pubblico che non può essere tollerato in alcun modo: la libertà di stampa è uno dei cardini di ogni matura democrazia e il lavoro dei giornalisti è fondamentale in questo senso", rende noto viale Mazzini. L'avvocato ha invitato i baresi a reagire e a scendere in piazza per dimostrare la vicinanza ai cittadini onesti e pacifici del quartiere Libertà. "È un atto gravissimo - scrive Laforgia - che avvicina Bari a Ostia". Il tam tam sui social network è già partito e per la mattina di domenica 11 febbraio, davanti al Redentore, è in programma una manifestazione.

Il presidente e il direttore generale della Rai, Monica Maggioni e Mario Orfeo, condannano fermamente l'aggressione subita dall'inviata del Tg1 Mariagrazia Mazzola a Bari mentre svolgeva il suo lavoro di cronista. "Alla dottoressa Mazzola la mia più sincera solidarietà e gli auguri di pronta guarigione". Bari e la Puglia sono terre le cui comunità hanno sempre combattuto e sconfitto la criminalià'. "Lo Stato c'è e si vedrà".

Altre Notizie