Lunedi, 24 Settembre, 2018

Il sindaco di Amatrice Pirozzi indagato per il crollo di tre palazzina

Pirozzi'Vogliono distruggere un uomo Amatrice, Pirozzi indagato per omicidio colposo per il crollo di una palazzina
Evangelisti Maggiorino | 09 Febbraio, 2018, 11:32

L'ipotesi di reato contestata è di omicidio colposo.

Brutta tegola per Sergio Pirozzi: il sindaco di Amatrice e candidato per le elezioni regionali del Lazio, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Rieti per il crollo di una delle tre palazzine di piazza Sagnotti in seguito al sisma del 24 agosto 2016. Tra le accuse a Pirozzi, formulate dai pm di Rieti Gustavo Francia e Rocco Maruotti, anche le lesioni personali colpose.

Insieme a Pirozzi, a quanto apprende l'Ansa da fonti giudiziarie, risulterebbe indagate altre 7 persone. Lo stabile era rimasto danneggiato dal terremoto dell'Aquila del 2009 e per questo era stata emessa un'ordinanza di sgombero dalla precedente amministrazione comunale. Danni che he avrebbero pregiudicato la stabilità, ma i cui lavori di ripristino non sarebbero stati effettuati, come spiega il quotidiano romano, secondo norme previste in zone sismiche.

A Pirozzi, in qualità di sindaco e responsabile della Protezione Civile, viene contestato il rientro nella palazzina dopo il terremoto dell'Aquila: "Circostanza - si legge nell'atto di chiusura delle indagini preliminari - a lui nota avendo il comune di Amatrice rimborsato a varie strutture ricettive le spese di vitto e alloggio pari a 39.000 euro per l'ospitalità concessa fino al luglio 2009 agli abitanti evacuati".

Altre Notizie