Venerdì, 25 Mag, 2018

Pippo Baudo fa sognare l'Ariston

Claudio Baglioni e Michelle Hunziker 'ignorano' Pippo Baudo? Festival di Sanremo 2018: Michelle Hunziker è carica per il suo ritorno all'Ariston “11 anni fa con Baudo è stato bello
Deangelis Cassiopea | 08 Febbraio, 2018, 02:12

Dopo l'esordio con il botto della prima puntata, il Festival di Sanremo entra nel vivo con il secondo appuntamento in onda mercoledì 7 febbraio su Rai1. Ma non è da meno la commozione del pubblico nel rivedere ancora una volta Pippo al comando di Sanremo, anche se solo momentaneamente. Grazie a Sanremo sono diventato Pippo Baudo. Il pubblico ha accolto il noto conduttore con grandissimo entusiasmo e Pippo Baudo ha voluto ringraziare tutti per aver potuto provare ancora questa grande emozione. E' la domanda che Claudio Baglioni rivolge a Michelle Hunziker, mentre gioca nervosamente con i suoi bracciali.

Questo l'ordine di uscita dei Big: Le Vibrazioni, Nina Zilli, Diodato con Roy Paci, Elio e le storie tese, Ornella Vanoni con Pacifico e Bungari, Red Canzian, Ron, Ermal Meta con Fabrizio Moro, Annalisa e Decibel. "Adesso io devo andare, devo lasciarti, ma molta parte della vita artistica la devo a te, alla Rai, al pubblico affinché io diventassi Pippo Baudo, nato a Militello di Catania". "Ci vediamo l'anno prossimo", ha gridato lasciando il palco, infondendo speranza in chi si augura da anni di vederlo tornare in smoking sul palco dell'Ariston.

Quanti bei ricordi, quanti bei Festival con lui, quanta professionalità. Gli si vuole bene.

E ha elencato tutti gli ospiti incredibili avuti su quel palco durante le sue conduzioni, da Roberto Benigni, al trio Lopez-Marchesini-Solenghi, da Madonna, a Whitney Huston.

Dopo la pubblicità comincia il momento Pippo Baudo, con la platea dell'Ariston che lo accoglie al coro di "Pippo Pippo Pippo".

Biagio Antonacci, fra gli ospiti del festival, canta Fortuna che ci sei, e poi con il direttore artistico Baglioni, Mille giorni di te e di me. Il suo pensiero, riferito sempre a Maurizio Costanzo, si estende da un concetto generale a uno particolare: "Sinceramente vedere uomini che si innamorano di donne di 30 o 40 anni più giovani mi mette addosso davvero un senso di tristezza".

Baglioni al pianoforte intona Questo piccolo grande amore, ma ben presto a guadagnare la scena è Franca Leosini che 'duetta' con lui incalzandolo con le sue domande come fa a Storie maledette: "Ma non le poteva comprare una bella maglietta comoda, una bella felpa?" chiede riferendosi alla ragazza protagonista della canzone, quella della 'maglietta fina'.

Il tributo a SuperPippo si chiude con un aneddoto. E anche il record di ascolti al 74%: "E sono sicuro che Claudio, quest'anno lo batterai".

Le canzoni sono fiori giornalieri che ci scambiamo, hanno il dono di saper dare consolazione, amore, affetto, passione, desiderio, speranza.

La scaletta, un po' impietosamente, propone subito dopo la performance del Mago Forest.

Altre Notizie