Venerdì, 23 Febbraio, 2018

Che cosa sta succedendo davvero a Wall Street e ai tassi Usa

Wall Street è crollata e ha trascinato con sé l'intera Europa Notizie Radiocor - Commenti
Esposti Saturniano | 06 Febbraio, 2018, 13:15

Su queste basi, il mercato sta archiviando il concetto di "Goldilocks scenario" ovvero crescita robusta, e inflazione bassa, e quindi condizioni monetarie ultra accomodanti, che ha caratterizzato il 2017. L'oro ha superato i 1.340 dollari.

Una seduta nera con il Dow Jones e lo S&P 500 ai minimi degli ultimi due mesi: per il Dow Jones si tratta della peggiore due giorni dal novembre 2008, nel pieno della crisi.

Il patron di Facebook, Mark Zuckerberg si piazzato al secondo posto, con perdite per 3,6 miliardi.

Alcuni lo stanno già chiamando Black Monday 2018, facendo riferimento al sell off che ha messo in ginocchio Wall Street al punto da riportare alla memoria il 'vero Black Monday', quello del 1987. Ma a preoccupare gli investitori sono le proprio le prossime mosse della Fed di Powell, che ha giurato divenendo il 16mo presidente della banca centrale americana.

TASSI IN AUMENTO - Per contrastare l'inflazione, la Federal Reserve è costretta ad alzare i tassi di interesse. "I mercati finanziari sono più forti di quanto non fossero prima della crisi". Ma nel giorno del maggior calo della storia in termini di punti per il Dow Jones, Trump resta in silenzio. Anche le Borse asiatiche hanno subito un tonfo, con Tokyo in ribasso del 4,7%. Giù anche il più ampio Topix che ha portato a casa un decremento del 2,17% a 1.823,74 punti. Il DJ ha anche ceduto il 5,66% il 14 aprile 2000 in reazione allo scoppio della bolla di internet.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

Donald Trump parla per 40 minuti in Ohio di economia ma nessun accenno al crollo di Wall Street: il panico sui mercati arriva quasi in coincidenza dell'intervento del presidente americano allo stabilimento di Sheffer Corporation.

Altre Notizie