Mercoledì, 21 Febbraio, 2018

Scriveva "squola" e sbagliava le doppie: licenziata maestra

S. Maria di Sala (Ve), scriveva “squola”: maestra licenziata Scuola scritta con la “q” e altri errori gravi, licenziata maestra
Esposti Saturniano | 01 Febbraio, 2018, 18:53

Scriveva 'squola', ma anche 'sciaquone', e dove servivano le doppie le ometteva, salvo aggiungerle nelle parole che non le hanno. Per questo motivo è stata prima allontanata e poi definitivamente licenziata, divenendo notizia di portata nazionale per l'eccezionalità dell'evento. Epilogo scontato per la maestra "didatticamente incapace", che ora, dopo l'allontanamento dalla scuola (senza "q"!) si è vista confermare il licenziamento dal giudice del lavoro di Venezia. È quando accadeva in un istituto del Veneziano. "Fa troppi errori", avevano detto, "i nostri figli imparano male, copiano gli errori alla lavagna". Anche altre classi avevano scioperato per solidarietà, alcuni si erano addirittura organizzati per tenere le lezioni a casa.

Finita la sospensione, la docente doveva tornare sui banchi di scuola, scatenando la reazione dei genitori: la pratica di licenziamento era però già avviata e l'insegnante è stata lasciata a casa. Contro il provvedimento del Ministero dell'Istruzione la donna aveva presentato ricorso al tribunale del Lavoro, chiedendo di essere destinata ad altre mansioni o trasferita in un altro istituto.

Altre Notizie