Sabato, 24 Agosto, 2019

Fmi alza stime Italia, 2018 +1,4%

20180122_154344_95D2ACB2 Fmi rialza stime Pil Italia
Esposti Saturniano | 22 Gennaio, 2018, 18:51

Il Fondo monetario internazionale ha alzato la stima di crescita dell'Italia: nell'aggiornamento del suo World Economic Outlook, presentato a margine dei lavori del World Economic Forum, infatti, il fondo prevede una crescita dell'1,4% nel 2018 e dell'1,1% nell'anno successivo, rispettivamente un più 0,3 e 0,2 punti percentuali rispetto al precedente World Economic Outlook.

Alla base di questa revisione, spiega il Fondo, "lo slancio maggiore della domanda interna e una domanda esterna piu' forte".

Parlando poi dei potenziali fattori di rischio sull'outlook di crescita, il Fmi cita l'"incertezza politica", che "dà luogo a rischi sull'attuazione delle riforme o alla possibilità di un riorientamento delle agende di politica, anche nel contesto delle prossime elezioni in diversi paesi", tra cui viene esplicitamente menzionata l'Italia (oltre a Brasile, Colombia e Messico).

Il Fmi fornisce anche le stime sulla crescita tendenziale al quarto trimestre: 1,5% per il 2017, 1,4% per il 2018 e 0,9% per il 2019.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.

"I bassi tassi d'interesse hanno portato ad accumularsi delle vulnerabilità potenzialmente gravi nel settore finanziario. Abbiamo visto un notevole aumento del debito in molti Paesi e dobbiamo tenere la guardia alta", ha commentato Christine Lagarde, direttore generale del Fondo monetario internazionale, invitando i leader mondiali a "riparare il tetto" delle 'rispettive abitazioni' ora che la ripresa globale sta correndo. Dunque la riforma fiscale di Trump è vista come volano di crescita che dovrebbe portare gli States a un PIL del 2,7% nel 2018, contro il +2,3% del 2017 e al +2,5% nel 2019.

Altre Notizie