Mercoledì, 14 Novembre, 2018

Potere al Popolo, ufficializzati i candidati per le elezioni politiche

Dare voce agli ultimi. Ecco perché è anche la nostra casa Dare voce agli ultimi. Ecco perché è anche la nostra casa
Machelli Zaccheo | 20 Gennaio, 2018, 07:32

Presentato anche in Umbria "Potere al Popolo", movimento di sinistra formatasi in seguito all'appello lanciato dal centro sociale Ex OPG - Je so' Pazzo di Napoli che ha avuto un seguito di oltre 200 assemblee in tutta Italia, anche a Londra e Bruxelles, per le prossime elezioni parlamentari.

Tavilla è capolista anche nel listino proporzionale della Camera, che vede candidati lo studente lavoratore di Carpi Corrado Gallo, la libera professionista di Novi Vania Pederzoli e la maestra di scuola primaria di Ferrara Stefania Soriani.

I soggetti coinvolti nel progetto di "Potere al popolo" sono impegnati da anni sui territori, nei comitati in difesa dei beni comuni, della Costituzione, dell'ambiente, nei movimenti per i diritti civili e sociali, nelle vertenze sindacali e in ogni forma di proposta politica basata sul mutualismo, come la nostra esperienza dei Gruppi di acquisto popolare, per costruire un'alternativa al modello di società neoliberista e opporsi al preoccupante avanzamento di formazioni politiche di estrema destra, dichiaratamente neofasciste; la candidata è una donna Viola Caroffalo ricercatrice precaria di 37 anni da sempre impegnata nei movimenti.

All'uninominale al Senato, nel capoluogo correrà il funzionario presso Atersir Mario Ori, modenese e segretario provinciale del PCI e nel collegio che attraversa Reggio Emilia, bassa modenese e alto ferrarese è candidata la psicologa e psicoterapeuta Judith Pinnock, residente a Medolla e segretaria provinciale di Rifondazione Comunista. L'obiettivo di Potere al Popolo è superare la soglia di sbarramento del 3 per cento per accedere alla ripartizione dei seggi: un risultato che, per un partito nato poco più di due mesi fa e che ammette di essere senza "soldi, leader, apparati organizzativi, contatti con i media" e senza alcuna volontà di allearsi, appare complicato. Abbiamo deciso di candidarci alle elezioni politiche 2018.

Altre Notizie