Giovedi, 21 Giugno, 2018

Treni: in Trentino il 93% arriva puntuale, lo dicono i viaggiatori

Trenitalia: in Sicilia è puntuale l'85% dei treni Trasporti, in Umbria treni puntuali e regolari Soddisfatto l'assessore regionale Chianella: "Premiato l'impegno della giunta regionale"
Machelli Zaccheo | 16 Gennaio, 2018, 18:00

In Sicilia sale all'85% la puntualita' reale dei treni regionali arrivati entro i 5 minuti dall'orario previsto.

Il bilancio del 2017 tiene conto del volume di servizi prodotti in Umbria, pari a 27.400 treni circolati all'interno della regione ed in quelle circostanti (Marche, Toscana, Lazio) dove Trenitalia gestisce il servizio, percorrendo complessivamente 3,7 milioni di km e contando 7,6 milioni di passeggeri saliti a bordo.

Le fasce e il pendolarismo Gli indici di puntualità sono superiori negli orari di punta: nella fascia 16-20 si tocca il 90%, mentre tra le 6 e le 10 si raggiunge il 94.8%. Sono indici che, considerando le sole cancellazioni (0,05%) e ritardi (4,8%) imputabili direttamente a Trenitalia, salgono al 99,9% come regolarita' e 95,2% per la puntualita', a dimostrazione che la macchina industriale e organizzativa di Trenitalia sta confermando la sua positiva evoluzione, con una riduzione rispetto al 2016 di 0,1 punti percentuali dei ritardi di sua diretta responsabilita'. Il gradimento maggiore a novembre si registra nel comfort (90,7%), e nella permanenza a bordo (88,6%).

Nell'indagine di Novembre il gradimento maggiore si registra nella permanenza a bordo ed in particolare le percentuali più elevate riguardando l'aspetto, cortesia e professionalità del personale (97%) e nell'informazione ricevuta sul treno (87,8%). In sostanziale crescita - conclude Trenitalia - anche il giudizio sulla pulizia complessiva del treno su cui si è viaggiato (+3,6%) e sulle offerte commerciali proposte (+3,4%).

A confermare i risultati delle corse ferroviarie regionali gestite da Trenitalia nel corso del 2017 è il giudizio dei clienti: nell'ultima indagine chiusa a novembre l'89,9% si è dichiarato soddisfatto del viaggio nel suo complesso, facendo salire la media da gennaio a novembre di quasi un punto percentuale con una crescita in due anni di 6,6 punti percentuali. "Il risultato conseguito ci spinge ancora di più a concentrare l'attenzione a questo delicato settore, sia in termini di investimenti, per quanto di nostra competenza, sia ad intensificare i rapporti con Trenitalia affinché migliori sempre più i servizi ferroviari per rispondere al meglio alle necessità dei cittadini".

Altre Notizie