Martedì, 24 Aprile, 2018

Coree: Seul propone sfilata comune Nord-Sud a Olimpiadi

Pyeongchang olimpiadi Infine si parlano
Esposti Saturniano | 14 Gennaio, 2018, 00:12

Fa parte di questa strategia la nuova partnership tra Discovery e la Rai per le Olimpiadi invernali in Corea, con la concessione in sublicenza al servizio pubblico dei diritti audiovisivi in chiaro su digitale terrestre e sul satellite, sulla piattaforma Tivusat.

La partecipazione (o la mancata partecipazione) di Pyongyang alle competizioni sportive organizzate nel Sud è sempre stata subordinata alla situazione politica e militare della penisola. Prove di disgelo, dunque, fra le due Coree.

L'incontro si farà: il 9 gennaio, a un mese dall'apertura dei Giochi invernali di Pyeongchang, le delegazioni delle due Coree si incontreranno nel villaggio di Panmunjeom, nella zona demilitarizzata al confine tra i due paesi lungo il 38mo parallelo, per discutere della partecipazione ai Giochi del paese del Nord. "Sono pronto a intraprendere diversi passi, compreso l'invio di una delegazione". Al di là del conflitto che tecnicamente segue Nord e Sud Corea da settant' anni e per il quale non si è mai siglato un trattato di pace, l'edizione invernale del 2018 dei giochi olimpici segnerà, secondo i media, una piccola tregua che negli ultimi cinque anni ha visto susseguirsi test nucleari, missilistici ed esplosivi. Ma il leader nordcoreano ha ancora precisato: "Le forti tensioni militari tra Nord e Sud devono attenuarsi e deve prevalere un clima pacifico". Presenti il numero uno dello sport italiano, Giovanni Malagò, il dg della Rai, Mario Orfeo e le presidente di viale Mazzini, Monica Maggioni: "Le Olimpiadi sono olimpiadi: se c'è la Rai sono una cosa, se non c'è ne sono un'altra". Nella delegazione nordcoreana che si presenterà alle Olimpiadi, ha reso noto Seul, ci saranno atleti, sostenitori, gruppi di performance artistica, team dimostrativo di taekwondo (arte marziale propria della penisola coreana) e funzionari di vertice.

Il vice ministro dell'Unificazione Chun Hae-sung ha spiegato che Seul, durante l'incontro, avrebbe offerto di riavviare le discussioni con la supervisione della Croce Rossa sulle riunioni delle famiglie separate dalla Guerra di Corea (1950-53) intorno alla festa del Capodanno lunare di febbraio.

Altre Notizie