Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Vicenza, tifosi bloccano il pullman della Berretti: niente derby col Padova

CALCIO, COPPA ITALIA C: VICENZA CON SQUADRA 'BERETTI' CONTRO PADOVA I tifosi bloccano il pulmann della Berretti. Niente partita fra Padova e Vicenza
Cacciopini Corbiniano | 13 Gennaio, 2018, 17:57

Circa 600 tifosi del Vicenza, infatti, hanno bloccato il pullman in partenza dal Menti con l'obiettivo di impedire ai giocatori della Berretti di partire per la trasferta: il motivo è la richiesta di fallimento da parte della procura, che si aggiunge allo sciopero dei giocatori della prima squadra, in rivolta e vicini alla rescissione contrattuale a causa dei mancati pagamenti degli stipendi.

Nuovo capitolo della triste vicenda societaria che sta attraversando il Vicenza, gloriosa società del calcio italiano alle prese con un momento decisamente complicato della propria esistenza. L'attuale amministratore unico Sanfilippo ha annunciato una svolta a breve, ma i giocatori ormai non si fidano finché non verranno pagati e non si presenteranno a Padova, nonostante si stiano regolarmente allenando. Colpa dei tifosi vicentini che hanno bloccato le vie d'accesso all'impianto e con le forze dell'ordine che hanno comunicato di non avere abbastanza uomini a disposizione per poter far fronte ad eventuali disordini.

IL "BIS" DEL GIRONE B. Sarebbe il secondo abbandono nel girone B dopo quello del Modena, già escluso: una situazione di eccezionale gravità che certifica anche il totale fallimento di chi è preposto a garantire il regolare svolgimento dei tornei. La questura - continua la nota della società - segnala oltre mille persone davanti al cancello, sebbene dalle foto e dalle dichiarazioni dei presenti sembrino decisamente meno, circa trecent0. "A fronte della circostanza creatasi la partita dovràintendersi a tutti gli effetti annullata - prosegue la nota del club biancorosso -". Ci riserveremo di quantificare i danni e di individuare i responsabili degli stessi. La società ha diramato un comunicato ufficiale, attraverso quale si è rammaricata del comportamento di alcuni dei propri sostenitori, sottolineando come l'accaduto abbia "limitato la libertà di scelta" del club in merito a quale dei propri tesserati schierare in una gara ufficiale.

Altre Notizie