Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

La Stampa: "Bufera Milan, inchiesta sulla vendita". "Nuova tegola su Berlusconi"

La Stampa scrive che la procura di Milano ha aperto un'inchiesta sulla vendita del Milan Milan, procura indaga sulla vendita/ Berlusconi, pm ipotizza reato di riciclaggio: le ombre sulla cessione
Cacciopini Corbiniano | 13 Gennaio, 2018, 11:07

Le ombre sulla cessione: prezzo "gonfiato" per schermare il rientro di una cifra sostanziosa?

L'inchiesta della procura va ad aggiungersi a tutte le vicende poco chiare che hanno caratterizzato la vendita del Milan, sin dalle sue primissime battute. Scrive il giornale: "Un iter discusso, come si diceva: un passaggio di consegne del Milan, dopo anni di successi sotto la presidenza berlusconiana, travagliato e infinito". La società rossonera è passataad aprile 2017 dalle mani del leader di Forza Italia SilvioBerlusconi all'imprenditore cinese Yonghong Li. La clamorosa indiscrezione è stata riportata dall'edizione torinese de La Stampa e dal Secolo XIX, secondo cui "una nuova tegola giudiziaria" si sta per abbattere "sulla campagna di Berlusconi". Se le ipotesi della procura fossero confermate, si configurerebbe uno dei più gravi reati di natura finanziaria, il riciclaggio appunto, che prevede una pena che oscilla tra i 4 e i 12 anni di reclusione. Secondo iquotidiani, la Procura di Milano avrebbe avviato l'indagine dopoaver constatato che la vendita del Milan era avvenuta ad unprezzo di almeno 300 milioni di euro (su 720) superiore al realevalore della società. Il reato ipotizzato è quello di riciclaggio, ma non è chiaro se Berlusconi sia direttamente coinvolto.

Perciò, erano partite una serie di verifiche per accertare il percorso dei flussi finanziari.

I sospetti ricadono su presunti flussi che arrivano fino a Hong Kong: alcuni documenti raccolti dalla procura - con in prima linea l'aggiunto Fabio de Pasquale - andrebbero a smentire le ricostruzioni fatte in passato da Niccolò Ghedini, legale di Silvio Berlusconi, che aveva depositato evidenze sulla "lecita provenienza dei fondi". Alla base dell'apertura dell'inchiesta avvenuta poche settimane fa, ci sarebbero nuovi documenti che dimostrerebbero esattamente il contrario.

Altre Notizie