Martedì, 24 Aprile, 2018

Real, Zidane: "Stanco delle critiche, la squadra è viva''"

Daniele Bonera Real Madrid Villarreal Liga Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 13 Gennaio, 2018, 04:57

Quello che non dobbiamo fare è ascoltare ciò che viene detto. Poi ci sono anche Carlo Ancelotti, ma l'Arsenal è in vantaggio, oppure la suggestione Marco Giampaolo della Sampdoria, già vicino alla panchina bianconera in passato.

Dopo il 'mea culpa' nei giorni scorsi, è il momento dell'orgoglio per Zinedine Zidane che si dice "stufo di sentir dire che al Real le cose vanno male". È molto bello parlare in negativo del Real Madrid, fa vendere di più. Il tecnico bianconero è finito nel mirino di diverse big europee in vista della prossima stagione ed in caso di addio il primo nome sulla lista sarebbe quello del tecnico del Real Madrid che non sta vivendo la sua migliore annata in Spagna e che potrebbe lasciare la squadra spagnola nel caso in cui non dovessero arrivare successi alla fine del campionato.

Cristiano Ronaldo Real Madrid Villarreal La Liga 13012018

Per Zidane e il Real Madrid non sembrerebbe essere un periodo facile, poiché i 16 punti di vantaggio in Liga da parte del Barcellona e la stentata qualificazione ai quarti di finale di Coppa del Re contro il Numancia hanno creato diversi dubbi sulla solidità attuale dei Campioni d'Europa. "Vincere due partite di fila è importante ma ultimamente ci riesce difficile". Il tecnico infatti non ha mai nascosto la sua passione per la Juventus, sua ex squadra, e naturalmente anche per la sua Nazionale. Non la vedo in questo modo, dobbiamo tirare fuori le cose positive. "Quello che vogliamo recuperare è la regolarità e per recuperare l'energia positiva è necessario che ognuno di noi metta qualcosa in più perché la situazione lo richiede".

Altre Notizie