Lunedi, 24 Settembre, 2018

Game of Thrones: in Finlandia apre l'hotel di ghiaccio e neve

Polemiche sulla data di Game of Thrones 8 e gli spin-off, HBO si difende: “Ci serve tempo” Casey Bloys: “Gli spinoff di Game of Thrones? Credo ne faremo più di uno”
Deangelis Cassiopea | 13 Gennaio, 2018, 02:46

Un albergo scolpito nel ghiaccio del Nord, con camere da letto, ristorante, sala ricevimento e perfino cappella per le funzioni religiose. La struttura ha appena aperto le proprie porte nella Lapponia finlandese, precisamente a Kittilä. È possibile soggiornare qui come in qualunque altro albergo. Con Game of Thrones 7, al contrario, la possibilità è stata molto più ampia e numerose teorie sono venute a galla.

È il Lapland Hotels Snowvillage che, con l'aiuto di HBO Nordic, ha trasformato le sue camere in stanze a tema.

L'hotel è stato realizzato da scultori del ghiaccio professionisti, provenienti da Ucraina, Russia, Polonia e Lettonia.

Polemiche sulla data di Game of Thrones 8 e gli spin-off, HBO si difende: “Ci serve tempo”

Quest'anno, niente Game of Thrones. Ma lavoriamo con questi showrunner da tanti anni e mi fido se loro mi dicono cose come "Per fare questo show abbiamo bisogno di tot tempo per farlo bene". Ognuna di essere presenta la sua scultura di ghiaccio appesa al muro. Gli ospiti possono quindi riposare sotto lo sguardo, a tratti inquietante, di un White Walker o sotto il sigillo di Casa Stark. - Al termine della settima stagione, poi, mi sono ritrovato con il resto del gruppo di designer e costruttori, di cui fanno parte anche Rami e Tomi Kurtakko, e ci siamo convinti a iniziare il progetto. Ogni anno vengono utilizzati circa 20 milioni di chili di neve e 350.000 chili di ghiaccio naturale cristallino per costruire lo spettacolare SnowVillage che cambia forma, dimensioni e design per stupire i visitatori anno dopo anno.

Per chi è un fan sfegatato della seria, può prenotare una stanza nell'Hotel del Trono di Spade fino all'8 aprile. Dopo questa data, infatti, le porte della struttura si chiuderanno, perché il calore dei primi raggi di sole primaverile scioglierà inesorabilmente l'edificio.

Altre Notizie