Lunedi, 24 Settembre, 2018

Torino, scontro sul bilancio: si dimettono i revisori dei conti

Pressioni e disagi si dimettono revisori conti Torino La sindaca di Torino Chiara Appendino
Evangelisti Maggiorino | 12 Gennaio, 2018, 22:46

"L'assenza di collaborazione dell'Ente (il Comune, ndr) con il Collegio dei revisori e le pressioni ricevute sono state fonte di disagi operativi e incomprensioni".

"Questa mattina, via mail, ho ricevuto le dimissioni da parte del collegio dei revisori dei conti del Comune di Torino". Le dimissioni sono irrevocabili.

"Attendo con fiducia il nuovo sorteggio della Prefettura, per poter riprendere proficuamente un rapporto di collaborazione tra il consiglio comunale e i prossimi revisori nominati", conclude il Presidente della Commissione Bilancio. Gli scontri sui bilanci della spinosa questione Ream hanno pesato e non poco: sono 12 milioni di euro che Torino deve restituire alla società nell'ambito della operazione Westinghouse, gli esperti da mesi contabili sostenevano da mesi che nelle variazioni al bilancio di previsione l'amministrazione "non ha adottato alcun provvedimento in riferimento alla passività Ream". I revisori dei Conti della giunta Appendino hanno deciso di dimettersi, a causa degli attriti con i consiglieri del Movimento 5 stelle. "Prendiamo atto delle dimissioni". "Non solo l'ente ha sempre collaborato, ma anche il Consiglio ha ottimamente esercitato il suo ruolo di controllo e indirizzo, chiedendo spiegazioni sia sui pareri emessi dal collegio, sia sulle inopportune dichiarazioni a mezzo stampa rilasciate del collegio stesso in questi mesi".

Altre Notizie