Lunedi, 22 Gennaio, 2018

Germania: verso una nuova "grande coalizione"

Grande coalizione in Germania/ Governo Cdu-Csu con Spd, raggiunto l'accordo: tasse e immigrazione Germania, trovato l'accordo per la coalizione
Cacciopini Corbiniano | 12 Gennaio, 2018, 21:18

I negoziatori dell'Unione (Cdu-Csu) e quelli del Spd hanno dato dunque parere positivo all'intesa raggiunta dai dirigenti dei tre partiti e rispettivi capi-gruppo dando vita di fatto alla Grosse-Koalition. I leader di Cdu-Csu e Spd hanno anche deciso di attuare nuove condizioni per l'accoglienza dei rifugiati, in particolare non fornendo più sistematicamente aiuti finanziari ma optando, in alcuni casi, per aiuti materiali. Così il presidente del Gruppo dei socialisti europei, Gianni Pittella. Emerge anche la volontà di aumentare i contributi tedeschi nel bilancio europeo per permettere all'Unione di "mettere in pratica i suoi compiti". I negoziatori hanno concordato una forte limitazione al ricongiungimento famigliare dei migranti, con un massimo di mille persone al mese che possono beneficiare di questo regime. "Vogliamo, in stretta collaborazione con la Francia, rafforzare e riformare in maniera sostenibile la zona euro affinchè la moneta possa resistere meglio alle crisi globali" si legge.

La cancelliera Angela Merkel ha commentato l'accordo dicendo di aver "lavorato in uno spirito di fiducia per poter dare al Paese un governo stabile".

Secondo il quotidiano Bild, la svolta è arrivata quando il fronte conservatore ha ceduto sulla questione dei contribuiti assicurativi per la copertura sanitaria, la più pressante delle richieste del leader della Spd, Martin Schulz, che già aveva faticato ad accettare di trattare per una nuova Grande Coalizione. Da non dimenticare, inoltre, che una volta avuto il via libera del partito di Schulz inizieranno i colloqui formali per la redazione del programma di governo vincolante (una buona abitudine tedesca) in cui dovranno essere formalizzati i punti dell'intesa di oggi. Si attende per le 11 una conferenza stampa dei tre leader protagonisti.

L'intesa annunciata dalle fonti citate dall'agenzia di stampa tedesca arriverebbe al termine di una maratona negoziale di oltre 24 ore. "Per Pasqua - ha affermato Seehofer - il nuovo governo potrebbe stare in piedi", quindi sei mesi dopo le consultazioni elettorali.

Altre Notizie