Venerdì, 14 Dicembre, 2018

Laura Boldrini e la fake news sul nipote che gira su Whatsapp

Laura Boldrini Arriva la bufala di Luca Boldrini, il fratello inventato della Presidentei Laura: quando il debunking “allineato” arriva
Evangelisti Maggiorino | 12 Gennaio, 2018, 15:03

"Non conosco Luca Boldrini e non ho MAI fatto assumere un mio parente nelle istituzioni", chiarisce Boldrini che chiede la massima condivisione.

La presidente della camera, si presenta già piuttosto decisa nella sua prima intervista tv da esponente di Liberi e Uguali.

"Salvini, quel simpatico signore che mi ha paragonato a una bambola gonfiabile?"

"Penso che Luigi Di Maio abbia ragione: lui dice che non vorrebbe mai fare un governo con me e io gli do ragione perché io ho in mente una agenda progressista in testa e lui no. Io penso che i valori della sinistra non combacino con quelli dei 5 stelle".

All'inizio del mandato ho decurtato il mio stipendio del 30%, ho rinunciato all'appartamento presidenziale continuando a vivere nella mia casa in affitto e coi tagli fatti in questa legislatura abbiamo fatto risparmiare alle casse dello Stato 350 milioni di euro. "Non fatevi ingannare da certe bufale, da chi per guadagnare soldi e gettare fango sugli altri approfitta della vostra buona fede".

Stavolta sui social network - soprattutto su Facebook e WhatsApp - gira la foto di tale Luca Boldrini, che sarebbe il figlio del fratello della presidente della Camera. Com'è che dicono loro? Ma mi sono resa conto che da quando, ad agosto, ho iniziato a denunciare chi mi insulta sul web, le cose sono cambiate: "questi leoni da tastiera si sono dati a gambe e questo deve essere un segnale a tutte le donne a cui io dico 'denunciate'".

"Questo episodio ci offre l'occasione per ribadire che, se la libertà di pensiero rappresenta uno fra i diritti più sacri ed inviolabili tutelati dalla nostra Costituzione, la diffusione di contenuti falsi al solo scopo di ledere l'immagine e la reputazione altrui costituisce, invece, un reato", chiosa la Polizia posta. Penso che da qui a poco si troverà una soluzione.

Altre Notizie