Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Contratto d'oro con l'Arsenal: ecco perché Carlo Ancelotti ha rifiutato la Nazionale

Arsenal, Ancelotti la prima scelta se va via Wenger a giugno Ancelotti, ma davvero? Altro che Italia: ecco l'ultima (inaspettata) tentazione per l'allenatore italiano
Cacciopini Corbiniano | 11 Gennaio, 2018, 15:28

Attenzione anche all'Arsenal. Wenger, nonostante il recente rinnovo di contratto, potrebbe essere giunto al capolinea della sua lunghissima avventura con i Gunners. Il più suggestivo è quello di Antonio Conte, che a giugno dirà addio al Chelsea: il tecnico salentino in azzurro ha lavorato bene e lasciato uno splendido ricordo.

Ancelotti dopo il licenziamento dal Bayern Monaco ha detto 'no' prima alla Nazionale italiana e poi a quella dell'Arabia Saudita. A quel punto Leonardo Jardim sarebbe un allenatore piuttosto ricercato in sede di calciomercato...

Anche grazie all'offerta di un contratto da 40 milioni per 4 anni, Ancelotti sta per sostituire dalla prossima estate Arsene Wenger sulla panchina dell'Arsenal.

Ovviamente si attendono conferme nelle prossime giornate/settimane in merito al trasferimento di Carletto all'Arsenal. Una Nazionale che avrebbe bisogno di una guida di carattere, esperienza e dalle forte motivazioni. Se l'accordo con l'Arsenal diventerà ufficiale, il tecnico emiliano tornerà in Premier League dopo oltre sette anni: l'aveva lasciata nel maggio 2011, al termine di un biennio con il Chelsea nel quale aveva vinto Premier League, FA Cup e Community Shield al primo tentativo, ma non era riuscito a farsi valere in Champions League - eliminato agli ottavi dall'Inter e ai quarti dal Manchester United - e i risultati della squadra erano drasticamente calati nella seconda stagione. Salvo sorprese, nel suo immediato futuro non ci sarà un impegno da commissario tecnico, anche se in Italia qualcuno ci spera ancora.

Altre Notizie