Martedì, 16 Gennaio, 2018

Il Liceo Oriani apre le porte a "La Notte dei Licei Classici"

Rieti, venerdì al Varrone la Notte Nazionale del Liceo Classico Il Liceo Oriani apre le porte a “La Notte dei Licei Classici”
Esposti Saturniano | 10 Gennaio, 2018, 22:36

Le aule del nuovo Polo Scolastico Provinciale, struttura che ospita gli alunni dei 5 indirizzi liceali dell'Istituto, si trasformeranno venerdì 12 gennaio, dalle ore 18 alle 24, in sale d'incontro e di spettacolo, aventi come filo conduttore la "legge". Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico "Gulli e Pennisi" di Acireale (CT), sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione. "C'è bisogno di pensare alla cultura classica come a qualcosa di non obsoleto - conclude la professoressa Donati - e abbattere lo stereotipo che questo tipo di scuola superiore potenzi delle attitudini antiquate". La Notte Bianca si aprirà con il brano inedito "Metamorfosi" del cantautore Francesco Rainero, ex studente del Liceo Classico "Galilei" di Firenze, dedicato proprio all'evento, per poi proseguire con un fitto programma, che comprende incontri, dibattiti (da Aracne alle tarantolate), concerti, maratone di lettura, mostre fotografiche, incontri con gli autori (Elisa Ferramosca "Quando danzano i papaveri"), spettacoli musicali e di danza (Sirtaki, Pizzica.), degustazioni a tema ispirate al mondo antico. Riccardo Maisano (bizantinista e filologo neo-testamentario), intellettuali la cui lunga dedizione alle lingue classiche dice di una fedeltà che è lo spot più persuasivo circa la bellezza di tali studi.

Parafrasando Italo Calvino si potrebbe dire:"Il Liceo classico è una scuola che non ha mai finito di dire quello che deve dire".

Il motto dell'Unione Europea, sarà anche il motto del Convitto Mario Cutelli per la IV Edizione della "Notte Nazionale dei Licei Classici 2018", alla quale per la prima volta partecipa aderendo alla rete di ben 407 Licei Classici italiani, scegliendo una locuzione che ne esprime la connotazione Europea del Liceo Classico annesso, nonché l'apertura e l'armonia che lo contraddistinguono da sempre nel panorama delle scuole catanesi. Offre una vasta formazione in campo umanistico, ma anche scientifico; favorisce la crescita intellettuale degli studenti, grazie a numerose attività curricolari ed extracurricolari.

Altre Notizie