Sabato, 22 Settembre, 2018

Lorenzin:serve vaccino per incompetenti

Vaccini e polemiche Vaccini e polemiche
Evangelisti Maggiorino | 10 Gennaio, 2018, 16:57

"Se la Lega andrà al governo cancelleremo le norme Lorenzin sull'obbligo vaccinale e toglieremo la tassa sulle sigarette elettroniche". Niente obbligo per i vaccini, come previsto dalla legge di Beatrice Lorenzin, e via la tassa sulle sigarette elettroniche. Una strategia simile a quella utilizzata dal M5s. "La posizione di Salvini e di altri massimi esponenti della Lega che oggi dichiarano come primo provvedimento di voler abolire l'obbligatorieta' vaccinale e' uguale a quella del Movimento 5 Stelle - scrive la Lorenzin -".

Sul Foglio avevamo già provato a spiegare che se non ci fosse la propaganda anti vax a delegittimare la sicurezza e l'efficacia dei vaccini la gente si vaccinerebbe volontariamente e non ci sarebbe bisogno di obblighi. "La Lega - ha replicato oggi a Salvini la ministra - sui vaccini mostra di essere peggio che populista". Così: 'non mi vaccino e basta'.

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin non ha dubbi sulla questione vaccini sollevata da alcuni partiti. Così come non sono più accettabili per i cittadini le auto blu, dovrebbe essere altrettanto inaccettabile ammalarsi per un'infezione prevenibile.

Insomma una promessa fatta in campagna elettorale, di solito, resta una promessa. "Per cercare qualche voto in più Salvini specula anche su questo".

In questi anni la situazione è molto migliorata, i dati sulla copertura stanno risalendo, ma il pericolo epidemie non si può considerare rientrato, soprattutto perché il 2018 si è aperto con l'ennesima morte - questa volta di un uomo di 41 anni - causata dal morbillo. E i politici dovrebbero ricordarselo.

Altre Notizie