Domenica, 17 Giugno, 2018

Neve sul Sahara: perché lo spettacolo nel deserto è un evento inaspettato

La neve ricopre la superficie sabbiosa del Sahara. Assomiglia molto a un paesaggio marziano La neve ricopre la superficie sabbiosa del Sahara. Assomiglia molto a un paesaggio marziano
Evangelisti Maggiorino | 10 Gennaio, 2018, 13:51

I primi fiocchi di neve hanno iniziato a cadere nella notte di domenica 7 gennaio. A causa dell'intensità dei venti si prevede che nei prossimi giorni grandi quantità di sabbia cadranno sul Mediterraneo: dapprima sulle Isole Baleari, la Corsica, la Sardegna e la Francia in prossimità del Golfo di Biscaglia. Negli ultimi 40 anni, infatti, è già accaduto che le precipitazioni nevose interessassero la zona, soprannominata "La porta del deserto": nel 1979 una tempesta di neve paralizzò il traffico. Un evento eccezionale nel deserto del Sahara.

Normalmente le temperature invernali di Ain Sefra si aggirano tra i 6 e i 12°C, ma possono raggiungere anche -10°C. In tanti, bambini ma anche adulti, hanno colto l'occasione per correre sulle dune e scivolare sulla neve, toccando con mano un fenomeno meteorologico poco conosciuto in questa parte di mondo. Mentre in Italia il caldo anomalo, tipico dei paesi nordafricani, investe le città da Nord a Sud, il freddo si è trasferito nel Sahara. "Alta pressione significa che il tempo freddo si è esteso verso sud oltre il normale", ha spiegato il portavoce del Met Office all'Independent.

Altre Notizie